Impressioni e giudizi sull'Alfa del videogioco "HEROES OF THE STORM", testata ufficialmente per Nvidia

Un testing con approfondimenti e novità: scopriamo l'alfa del MOBA free-to-play di casa Blizzard

Impressioni e giudizi sull'Alfa del videogioco "HEROES OF THE STORM", testata ufficialmente per Nvidia
Il videogioco online free-to-play “Heroes of the Storm” è l’ultimo titolo in fase di sviluppo dalla nota software house americana Blizzard, attualmente nella cosiddetta fase di alfa tecnica. Appartiene allo specifico genere MOBA (una frenetica arena di battaglie a squadre online), in cui si affrontano sulla medesima mappa 10 giocatori, divisi rispettivamente in due differenti squadre da 5.

Impressioni e giudizi sull'Alfa del videogioco "HEROES OF THE STORM", testata ufficialmente per Nvidia

Ringraziamo NVIDIA Italia per averci inviato il notebook in modo che potessimo svolgere al meglio e in maniera davvero approfondita questo testing ufficiale.

27 è il numero dei diversi personaggi attualmente disponibili, tutti presi rispettivamente dalle ambientazioni di Diablo, StarCraft e World of Warcraft.
Che si caratterizzano in 4 ruoli differenti: Assassino, Guerriero, Supporto e Specialista.
I campi di battaglia sono 4Dragon Shire (Contea del Drago), Cursed Hollow (Anfratto Maledetto), Blackheart’s Bay (Baia di Cuornero), Haunted Mines (Miniere Infestate).

Specifiche del sistema Hardware utilizzato: MSI GE60 2PE Apache Pro

Impressioni e giudizi sull'Alfa del videogioco "HEROES OF THE STORM", testata ufficialmente per Nvidia

Il display è un Full HD di 15.6 pollici, 1920×1080 pixel, con retroilluminazione LED, anti-glare. Supporto garantito per il sistema di visualizzazione Matrix, permettendo il collegamento simultaneo del notebook a due schermi esterni utilizzando le connessioni HDMI 1.4 e VGA.
Il processore è un quad-core di 4a generazione Intel i7-4700HQ (che può raggiungere i 3.40 GHz con tecnologia Intel Turbo Boost).
La memoria conta su 16 GB RAM di tipo DDR3 (L).
La grafica è supportata da una NVIDIA GeForce GTX 860M con 2GB RAM di memoria video dedicata di tipo GDDR5.
La memoria d’archiviazione conta su 256 GB SSD (Super Raid) + 1 TB da 7200 rpm.
Il drive ottico è un masterizzatore DVD Super-Multi.
La connettività wireless supporta gli standard Bluetooth 4.0 e Wi-Fi 802.11 b/g/ n/ac.

Obiettivi del Testing Nvidia

Impressioni e giudizi sull'Alfa del videogioco "HEROES OF THE STORM", testata ufficialmente per Nvidia

  1. La verifica di piena compatibilità con la versione alfa del gioco prima della sua pubblicazione e con i suoi vari aggiornamenti.
  2. La verifica di stabilità della specifica configurazione hardware utilizzata al massimo delle opzioni video consentite.
  3. La verifica di piena funzionalità con le meccaniche del gameplay.

Obiettivi dell’Alfa Testing “Heroes of the Storm”

L’alfa testing di Heroes of the Storm consiste in una delicata serie di fasi di collaudo della versione non definitiva del gioco prima della sua pubblicazione, che si pone svariati obiettivi:

– L’individuazione di bug (difetti del software) con apposite segnalazioni sui forum ufficiali da parte degli stessi utenti non professionisti, invitati a partecipare alla fase di test generalmente con un estrazione randomica, attivando l’opzione del profilo beta tramite applicazione sulla pagina di gestione dell’account Battle.net .
– La rifinitura e il perfezionamento costante delle stesse meccaniche di gioco svolto direttamente dal dipartimento di sviluppo dei tester professionisti interni all’azienda sotto la supervisione dei produttori.
– La verifica di compatibilità con un’ampia fascia di differenti configurazioni hardware.
– La simulazione di stabilità dei server e del gioco con il rilascio graduale di ondate di inviti; probabilmente vedremo in futuro appositi stress test aperti a tutti per un limitato lasso di tempo.

La Patch Alfa, versione 30829

Impressioni e giudizi sull'Alfa del videogioco "HEROES OF THE STORM", testata ufficialmente per Nvidia

Da meno di 2 giorni è stato rilasciato l’ultimo aggiornamento del client, versione 30829 (disponibile solo in inglese).
Novità principale l’introduzione del nuovo personaggio eroico “Zagara” direttamente dall’ambientazione di StarCraft IIHeart of the Swarm.
Inoltre sono state rinnovate completamente le interfacce grafiche dei talenti (visibili live ai livelli: 1 – 4 – 7 – 10 – 13 – 16 – 20) e delle statistiche dei combattimenti di ciascun giocatore (amico o nemico).
Impressioni e giudizi sull'Alfa del videogioco "HEROES OF THE STORM", testata ufficialmente per Nvidia

Impostazioni delle Opzioni Video

Impressioni e giudizi sull'Alfa del videogioco "HEROES OF THE STORM", testata ufficialmente per Nvidia

Il gioco presenta una caratteristica visuale isometrica (con possibilità di effettuare uno zoom) su grafica 3D che in queste ultime settimane abbiamo avuto modo di testare su diverse risoluzioni, settabili dal pannello delle opzioni video interno al gioco inclusi altri specifici parametri grafici:

Display Mode : Fullscreen.
Resolution : 1920×1080.
– Vertical Sync : disattivato.
Texture Quality : Medium .
Graphic Quality : High.
Shaders : High.
Lighting : High.
Shadows : High.
Terrain : High.
Reflections : Off.
Effects : High.
Antialias : Attivo.
Post-Processing : Medium.
Physics : High.
Models : High.
Unit Portraits : 3D.
Indirect Shadows : Off.

Queste in definitiva sono risultate essere le impostazioni ottimali per garantire 60 FPS stabili, eccetto alcuni casi di combattimento frenetico 5 contro 5, in cui il frame rate calava all’incirca di 10, in particolar modo con l’ultima versione disponibile dell’alfa che a sorpresa ha rifinito incredibilmente la grafica già ottima, anche se ha reso il tutto certamente più pesante da far girare in maniera fluida.

Nvidia ShadowPlay su GeForce GTX 860M

Impressioni e giudizi sull'Alfa del videogioco "HEROES OF THE STORM", testata ufficialmente per Nvidia

Utilizzando l’apposita feature ufficiale ShadowPlay di Nvidia, tramite GeForce Experience, abbiamo registrato con piacere un paio di video del gioco a qualità “ridotta” (per modo di dire, visto che 5 minuti corrispondono a 563 MB).


Visualizzazione dell’interfaccia del menu e skin dei vari eroi giocanti.


Gameplay di gioco con Zagara.

Le temperature e le risorse necessarie dei processi in uso

Impressioni e giudizi sull'Alfa del videogioco "HEROES OF THE STORM", testata ufficialmente per Nvidia

Durante il testing del videogioco la temperatura media dei quattro core della CPU in Full HD è risultata di 66°C, mentre la GPU ha registrato una temperatura media di 58°C.
Mentre quelle massime sono state rispettivamente per la CPU di ben 98°C  e di 93°C per la GPU.
E nonostante simili picchi, il notebook non ha mai dato segni di eccessivo sforzo (anche se l’uscita di aerazione laterale sinistra emetteva bell’aria calda) o un particolare surriscaldamento della cover esterna.
Allo stesso tempo abbiamo svolto un test parallelo, utilizzando un’apposita base di raffreddamento Cooler Master, registrando delle temperature più basse di circa 8°C.
In tutto questo siamo arrivati ad utilizzare fino al 55% della RAM, tenendo circa 45 schede aperte su Chrome più altri piccoli programmini gestionali,  e nello specifico Heroes of the Storm arrivava ad occupare circa 1.9 GB dell’intero banco di memoria (16 GB).

Conclusioni e giudizi sul gameplay

Impressioni e giudizi sull'Alfa del videogioco "HEROES OF THE STORM", testata ufficialmente per Nvidia

Heroes of the Storm a 1920×1080, in 16:9 a tutto schermo, è risultato graficamente molto bello, curato e ricco di dettagli che faranno la gioia degli appassionati, anche se non abbiamo potuto spremere al massimo le impostazioni; per farlo sarà necessario avere a disposizione una scheda video Nvidia decisamente più potente, ma comunque sia questo gioco strategico di squadre online è risultato fluido e piacevole, con l’accortezza di non settare eccessivamente le impostazioni video.

Il gameplay è risultato sempre divertente, talmente curato che sorprende davvero sia un titolo del tutto gratuito (facendo finta che non sia un “MOBA”), escludendo naturalmente tutti quei contenuti estetici, come skin e cavalcature che saranno venduti a soldi veri nelle varie regioni di gioco.
Non ci siamo mai annoiati nonostante abbiamo ripetuto un’infinità di volte le varie mappe, la componente “umana” del PvP decisamente non stanca mai.  😀

Abbiamo gradito senz’altro l’esperienza condivisa del gruppo (in cui è fondamentale lavorare di squadra), l’assenza di oggetti indossabili (per quello c’è Diablo III), la ricca personalizzazione nella scelta dei talenti e la possibilità di giocare anche partite brevi di 8/10 minuti se supportati da un gruppo di amici affiatato ed allenato.

L’impressione è che il gioco riesca ad andare ben oltre l’abbattimento delle semplici Torri avversarie in attacco o la difesa di quest’ultime. Da un lato gli accampamenti dei mercenari presentano una buona varietà tra Giganti d’Assedio, Cavalieri e Boss; dall’altro la varietà degli obiettivi e delle cose da fare nelle diverse mappe non deludono di certo.

In definitiva possiamo affermarvi che il gioco presenta un appeal unico per quel background e prestigio che contraddistingue da tanti anni i singoli eroi (eccetto ovviamente l’inedito personaggio Murky) dei tre franchise più importanti della storia Blizzard, ritrovandosi per la prima volta tutti insieme sullo stesso gioco. Semplicemente magnifico.

Scritto da

Nathan Gangi

Come grande appassionato di comunicazione online, dei social media e delle nuove tecnologie.. ama definirsi un "Community Media Manager", dividendosi tra attività tematiche ... continua

Condividi questo articolo


Segui Nathan Gangi .

Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it