Monuments Men Weekend: cinema e social insieme per la promozione del patrimonio artistico italiano

Tutti come Clooney! Call to Action digitale per difendere il patrimonio culturale italiano

Può l’uscita di un film per il mercato home video diventare veicolo di marketing digitale e, allo stesso tempo, strumento di promozione e conservazione del patrimonio artistico italiano? Prima dello scorso weekend avremmo subito risposto: “No! In che modo mai potrebbe?”

Poi c’è stato il #MonumentsMenWe e ci siamo ricreduti.

Se siete utenti attenti di Twitter e Facebook avrete notato un proliferare di post a tematica artistica con questo hashtag e tante fotografie da tutto lo stivale.

Il perché si spiega in poche righe: 20th Century Fox Home Entertainment ha pensato di promuovere l’uscita in Digital-HD, Blu-ray e DVD dell’ultimo film di George Clooney Monuments Men invitandoci a diventare sponsor di un monumento, un museo, un sito archeologico o semplicemente un luogo del cuore e di condividerlo sui social, per renderlo noto a più persone possibili, dargli maggiore visibilità e, quindi, sottrarlo alla noncuranza o, peggio, all’oblio.

Insomma, la versione 2.0 di quel che nel film facevano Clooney e la sua brigata durante la Seconda Guerra Mondiale, in difesa delle opere d’arte messe a repentaglio dalle usurpazioni del Terzo Reich (una storia realmente accaduta!).

Per realizzare questo progetto, 20th Century Fox si è avvalsa della collaborazione di Invasioni Digitali – progetto che crede fortemente nel connubio tra beni culturali e nuove forme di comunicazione – e dell’Associazione Nazionale Piccoli Musei.

Il popolo dei social ha risposto “Yes, Sir!” e per una volta si è dedicato all’azione spesso un po’ fine a se stessa e vanesia dello scatto e del selfie, per immortalare invece piccole e grandi opere d’arte.

“È stata una partecipazione straordinaria!” dichiara l’ufficio stampa di 20th Century Fox Home Enterteinment. “La campagna ha totalizzato oltre 1.000 contributi tra Twitter e Facebook ed ottima è stata la risposta degli influencer che si sono calati nel ruolo di ambassador.”

Molti siti in tutta Italia sono stati invasi da amanti dell’arte che brandivano i fogli con la scritta I am a Monuments Man e promuovevano il proprio tesoro:

 


E altri hanno promosso l’evento… a modo proprio:


Terminato il Monuments Men Weekend verrà effettuata una donazione a favore dell’Associazione Nazionale Piccoli Musei che servirà ad aiutare una delle realtà segnalate dagli utenti nel corso di questa tre giorni, e qualcuno di questi ultimi sarà sorteggiato per ricevere una copia del film in regalo.

Insomma, si esce tutti vincitori da questa guerra… Soprattutto il nostro patrimonio culturale!

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?