Le 5 regole da tenere a mente per una landing page efficace

Una landing page "povera" di contenuti e non strutturata porta l'effetto contrario pur avendo ottimi risultati in termini di PPC e SEO

Le 5 regole da tenere a mente per una landing page efficace

Avere una buona landing page è di fondamentale importanza. La pagina principale di atterraggio, nella quale l’utente arriva dopo aver cliccato su un link specifico o una pubblicità, è un ottimo strumento di marketing.

Cosa fare per creare una buona ed efficace landing page?

Cosa fondamentale è comunicare informazioni importanti al visitatore, spingerlo a compiere un’azione. Scopriamo alcune semplici regole da tenere a mente.

1. Il potere del titolo

Il titolo ha un’importanza grandissima, sia per le landing page che per qualunque altro tipo di testo web. Deve catturare l’attenzione, essere originale e rispettare comunque il contenuto della pagina.

Breve ed incisivo deve trasmettere con poche parole il contenuto del messaggio che contiene la vostra offerta.

2. Chiarezza e semplicità

Tutto nella fruizione dei contenuti deve essere chiaro e veloce. Importante sarà quindi dare particolare importanza alla formattazione del testo, per rendere la lettura quanto più possibile fluida e piacevole.

3. Immagini di alta qualità

Alla base di molte regole di psicologia, è stato dimostrato da diversi esperimenti come un’immagine, seguita da un testo, svolga un ruolo di importanza maggiore rispetto a che vi sia solo l’una o l’altra cosa.

Le immagini, soprattutto di qualità, rendono di maggiore impatto e riconoscibile il messaggio che volete trasmettere, senza contare che svolgono un ruolo di call to action, invitando l’utente a leggere il contenuto della landing page.

4. Condivisione sui canali social

Una buona landing page non può non avere i pulsanti relativi alla condivisione sui diversi canali social, che devono essere ben visibili affinché si sfrutti il prezioso meccanismo del passaparola.

5. Stile e posizione del form

Far compilare agli utenti un form di registrazione ricopre spesso l’obiettivo principale di ogni landing. Proprio per questo il form deve essere collocato in alto, tenendo conto della formattazione e del giusto design.

L’utente deve trovarlo facilmente ed è il focus attorno al quale devono ruotare tutte le altre informazioni, valutando attentamente quali campi sono da inserire e quali invece possono essere tralasciati.

Ringraziamenti

Ultimi, ma non per importanza, sono i ringraziamenti.

Quando l’utente finisce sulla vostra landing page e completa tutti i passaggi necessari per la registrazione, può essere una buona azione di marketing rimandarlo ad una pagina di ringraziamento che, non solo ha lo scopo di dire grazie per avervi scelto, ma anche di suggerire altre eventuali azioni, come visitare il vostro sito, la vostra fan page su Facebook, le altre offerte a disposizione e quant’altro.

Infine, ecco a voi un’infografica che mostra l’anatomia di una corretta landing page:

Le 5 regole da tenere a mente per una landing page efficace

ARTICOLI CORRELATI

Performance Marketing: 7 metriche da controllare settimanalmente

Instagram: come pianificare e realizzare un photo contest [PARTE 2]

Come rendere virale il lancio della tua startup e scalare velocemente [HOW TO]

8 consigli per migliorare la tua landing page

Apple e i 7 segreti della comunicazione persuasiva online

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?

Commenta

adv
Corso in Facebook Marketing