Google, incontrarsi non è mai stato così facile [VIRAL VIDEO]

Spot istituzionale di Google India per rilanciare il motore di ricerca.

Idee chiare, prodotti vincenti e capacità di emozionare: sia che si tratti dei super rivoluzionari Glasses, dell’ultimo tablet Nexus o di un browser per navigare, la linea di comunicazione di Google rimane la medesima, dagli States all’Europa, dall’Oriente all’India.

Proprio nel continente indiano Google rilancia il prodotto core, dal quale tutto è cominciato, Google search, raccontandoci una storia, rimarcando quanto siano cambiate le nostre abitudini da quando il colosso di Montain View è entrato nelle nostre vite, nelle nostre tasche.

Il video racconta di due anziani, amici in età adolescenziale, che a causa della secessione tra India e Pakistan del 1947, sono stati costretti a prendere percorsi di vita differenti e a trasferirsi in diverse città e della volontà dei loro nipoti di farli rincontrare, provando a far loro una sorpresa, tutto grazie a Google.

Uno dei due eredi infatti, utilizzando il motore di ricerca, riesce a ritrovare l’altro e insieme organizzano l’incontro dei due amici di vecchia data in un giorno speciale. Nel corso dello spot inoltre vengono mostrate tutte le occasioni di utilizzo giornaliere del motore di ricerca: la ricerca delle informazioni meteo nella città di destinazione prima di un viaggio o gli aggiornamenti su gate e ora del volo da prendere.

La campagna Google Reunion realizzata dall’agenzia Ogilvy India si compone di ulteriori video che raccontano nel dettaglio i particolari dell’incontro tra i due amici, giocando con le differenti culture di India e Pakistan, sempre mostrando l’aiuto di Google nel confrontarsi: dal Google Translate per tradurre in indiano il nome di un’erba per il tea, alla ricerca dei risultati di cricket, sport molto praticato nei due Paesi.

Gli spot sono realizzati con cura maniacale nei dettagli, dalla musica alla fotografia per emozionare e al contempo mostrare quanto internet e Google abbiano limato le distanze fisiche permettendo di sentirsi più vicini alle persone care.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?