Lo Start Up Village agli MTV Digital Days [EVENTO]

Il 13 e 14 Settembre si è parlato del futuro della musica durante gli MTV Digital Days con conferenze e uno spazio dedicato alle startup


Gli MTV Days quest’anno sono diventati Digital. Oltre ad essersi trasferiti dal centro di Torino alla scenografica Reggia di Venaria, l’edizione 2013 del festival realizzato da MTV Italia con Regione Piemonte e la Reggia di Venaria Reale ha affiancato alle star musicali un selezionato parterre di startup emergenti. Il 13 e 14 Settembre gli MTV Digital Days alla sera hanno ospitato DJ Set e rap battle (con gli MTV Spit presentati da Max Pezzali), ma il pomeriggio era tutto dedicato al “futuro della musica” con conferenze e spazi espositivi dedicati alle migliori startup musicali italiane

Startup Village del MTV Digital Days

Nello Startup Village, l’area riservata alle start up più creative del momento, erano presenti 17 startup tutte italiane.

Da Torino arriva il team di Amo la Musica il portale che offre un’esperienza musicale completa grazie ai contenuti scritti in crowdsourcing da oltre 40 blogger e alla possibilità di partecipare a festival e concerti con pacchetti viaggio bus+ticket+accommodation.

Sempre piemontese ProxToMe, l’app per condividere contenuti in prossimità attraverso cui è possibile ricevere gratuitamente i contenuti esclusivi registrati durante gli eventi tra cui le rap battle di MTV Spit (downloadare per credere).

Infine sempre dal capoluogo sabaudo arriva Sounday, il portale che racchiude in una singola destinazione online il music business nella sua accezione più ampia: i fan, gli artisti, gli operatori professionali e i brand.

Molto interessanti anche BioBeats e Soundreef. La prima si occupa di Adaptive Media, ovvero tecnologie che rispondono a dati fisiologici. Ad esempio consente di generare musica a partire dal battito del proprio cuore.

Soundreef ha invece l’obiettivo di creare un sistema di gestione dei diritti musicali alternativo alle SIAE e SCF: oltre a rilasciare autorizzazioni per l’utilizzo di musica, recupera e ripartisce royalty per conto di autori, compositori, editori ed etichette.

E poi ancora startup tutte dedicate ai fan di musica come fannabe, l’applicazione dedicata ai fan e ai collezionisti di musica, MixTape FanClub, la raccolta di musicassette virtuale, Soundtracker, l’app social e geolocalizzata di musica in streaming, Stereomood piattaforma di streaming musicale con migliaia di playlist dedicate ai tuoi mood e Volumeet il social network per creare la propria collezione online di tutti i gadget raccolti e conquistare punti per diventare il ‘fan più popolare’.

Sono invece dedicate ai musicisti Afterclaps, l’aggregatore di social network, Dropin, il primo studio di registrazione audio virtuale, EasyGig, lo strumento per la gestione online di trattative commerciali di compravendita di spettacoli, la piattaforma di crowdfunding Musicraiser, SingRing la piattaforma aperta che fornisce lyrics, videoclip, tracce vocali e basi strumentali sincronizzate all cleare, SplitGigs il portale gratuito che aiuta gli artisti emergenti a trovare venues in cui suonare e Spreaker, lo studio di registrazione online.

Le conferenze per geek e startupper

Nella sala conferenze invece si è parlato di tutte le opportunità per avvicinarsi al mondo delle startup, dal Barcamper, il programma di scouting e accelerazione di dPixel che ha lo scopo di individuare, supportare e finanziare startup ad alto impatto, agli Startup Weekend, le maratone di 54 ore per sviluppare idee di business, fino al progetto We (R)Evolution Tour, il primo live tour al mondo che stimola e promuove nuove start up organizzato da Motel Connection e Barcamper .

Infine, ciliegina sulla torta per i veri geek, anche se non direttamente legato al tema startup, Cosplay Power Show, la sfilata dei cosplyer a cura di Games Week condotta da Giorgiacosplay.