Come fare personal branding grazie a Flipboard

Create la vostra rivista e fatevi conoscere!

Poco tempo fa vi abbiamo aggiornato sulle ultime novità di Flipboard, l’app che è più di un semplice aggregatore di RSS perché vi permette di creare i vostri magazine con el notizie per voi più rilevanti e interessanti. Vi avevamo soprattutto suggerito come Flipboard potesse essere un ottimo strumento per la content curation: questo perché l’app unisce due fattori importanti, personalizzazione e mobilità.

Dal momento che questa app ci sta sempre più incuriosendo, abbiamo considerato un altro uso strategico importante di questo strumento, quello di generare contenuti importanti per sviluppare il personal branding. Come? Ecco i primi passi per curare la vostra strategia di personal branding su Flipboard.

Primo passo: individua le tue fonti

Il primo passo su Flipboard è cercare gli argomenti che più vi interessano attraverso il motore di ricerca interno dell’app. Avrete una panoramica dei contenuti condivisi del resto della community, inclusi quelli provenienti dai loro profili social associati al loro account, ordinati secondo il tasso di condivisione, la pertinenza e la provenienza (se dall’Italia o se dall’estero).

L’obiettivo è quello di aggiungere fonti relative ai contenuti che stai promuovendo: provate ad indovinare dalle mie iscrizioni quali sono gli argomenti che hanno a che fare con la mia professione dallo screenshot del mio account:

Secondo passo: crea la tua rivista

Ora siete pronti per creare la vostra rivista!

La procedura è davvero semplicissima: cercate un contenuto che vi interessa e fate Flip, cioè fate touch sul simbolo + in alto: vi si aprirà una finestra che vi permetterà di creare la vostra rivista, come vedete dallo screenshot:

Vi consiglio di iniziare da un vostro articolo o da un vostro tweet: dovete autopromuovervi, ricordate?

Non preoccupatevi di partorire un nome fantasioso per la vostra rivista ma attenetevi piuttosto all’argomento principale dei contenuti che volete promuovere: nel mio caso infatti ho scelto Mobile Marketing per quanto riguarda la rivista che dovrò promuovere la mia attività di web editor, mentre My Cinema Paradiso per quella che raccoglie gli articoli di una delle mie passioni principali, cioè il cinema.

 Terzo passo: aggiungi i tuoi contenuti, ma non solo…

Eggià, non è sufficiente aggiungere alla tua rivista i contenuti provenienti dai tuoi profili social o dal tuo blog. Occorre anche intrattenere il vostro lettore con articoli di altra provenienza così che possa evincere da quelli anche gli argomenti che vi interessano e dunque le vostre competenze.

Inoltre utilizzate i vostri profili social associati a Flipboard per trovare contenuti interessanti da inserire nella vostra rivista: prendete spunto anche da Youtube, per creare così un mix di contenuti multimediali che renderanno la vostra rivista più divertente da sfogliare.

Ed ora condividete!

Flipboard farà la sua parte per inserire la vostra rivista nelle ricerche correlate, ma anche voi dovete metterci un po’ di impegno nel far sapere ad amici, colleghi e anche clienti futuri che siete su Flipboard.

E’ sufficiente toccare il pulsante Condividi per promuovere il vostro nuovo magazine tramite qualsiasi account che avete associato a Flipboard: LinkedIn, Tumblr, Google+, Twitter, Facebook, ecc. Cercate di invitarli alla lettura con un messaggio unico e originale.

Come per tutti i social network la costanza è fondamentale ma vedrete che questa app è così semplice che non sarà un peso aggiornare i contenuti, anzi, vi troverete presto a creare molte riviste. Buon lavoro!