17 contenuti che faranno felice Google

Suggerimenti utili per i vostri progetti Web, che potranno godere della giusta visibilità ed essere più noti al pubblico!

17 contenuti che faranno felice Google

Google è onnivoro e apprezza tutto ma ci sono alcuni contenuti che ama in particolar modo. Scopriamo quali (per il vostro bene!) sono, grazie ad un post pubblicato su Ragan.com.

1. Le interviste

I contenuti di spessore sono davvero apprezzati, fate qualche domanda agli esperti nel vostro settore e pubblicatele sotto forma di intervista. I vantaggi sono molteplici: aumenterete la fiducia da parte della vostra community, gli esperti avranno piacere a condividere il contenuto e Google apprezzerà le citazioni.

2. Le liste

Le persone amano le liste, le considerano un modo semplice e intuitivo per raccogliere informazioni (proprio come questa) e l’idea di leggere, ad esempio la “top 10” di un argomento implica l’aver selezionato tra decine e decine di contenuti per giungere alle 10 migliori. E se dovesse servirvi un aiutino, Google stesso vi aiuterà, iniziate inserendo le giuste keyword sull’argomento che vi interessa abbinate alle parole “top 10”.

17 contenuti che faranno felice Google

Photo Credits @ Thinkstockphotos - iStockPhoto // 139861439

3. Gli aggregatori di risorse

Vi dice nulla Wikipedia? Bene, ispiratevi al più grande aggregatore di contenuti e risorse organizzate e verificate. Bloggare non basta più, la miriade di informazioni caricate quotidianamente in rete non fa impazzire Big G, piuttosto organizzate i contenuti, offrendo un valore aggiunto agli utenti e Google vi guarderà con occhio benevolo.

4. I canali social

Sembra banale ma spesso non viene fatto! Aggiornate sempre i vostri canali, da Google+, ovviamente, a Twitter, Facebook e Youtube. Ogni volta che create nuovi contenuti condivideteli e la community non tarderà a crescere.

5. I sondaggi

Pensate a quanti sondaggi ci propinano in tv e a quanto amiamo le percentuali, anche Google le apprezza moltissimo, quindi iniziate proponendo sondaggi tra i vostri clienti e pubblicatene gli esiti.

6. Gli aggiornamenti

Google adora contenuti sempre nuovi e aggiornati, revisioni e link che rimandano ad altri contenuti. Ricordate, quindi, di aggiornare regolarmente in contenuti. 

7. Le recensioni

Sperimentate e testate nuovi prodotti e recensiteli così da condividerne pro e contro con la vostra community.

8. I confronti

Google adora ogni genere di confronti e paragoni, provate a pensare a tutti gli articoli e post creati per raffrontare Panda e Penguin mostrando i vantaggi dell’uno e dell’altro, le condivisioni sono assicurate e Big G apprezzerà!

9. Le novità

Pensate di trasformarvi in un’ANSA, cercate notizie e novità dal mondo riguardanti il vostro settore, arrivare primi è sempre, o quasi, più importante del solo partecipare.

Google e i contenuti migliori per il Web

Photo Credits @ Thinkstockphotos - iStockPhoto // 114406322

10. Le case histories

Riportare casi di studio è molto interessante, dà esattamente la dimensione del “come” e questo è molto apprezzato anche dalla community che condividerà volentieri potendo prendere spunto da esempi concreti.

11. Le critiche

Se conoscete davvero bene il settore in cui operate non abbiate paura di essere critici, quasi polemici, purché ogni argomentazione sia astuta e comprovata. Le condivisioni sono assicurate, i commenti pure ma aspettatevi che siano positivi e negativi, quindi, siate pronti a rispondere esaustivamente.

12. Le storie

Passione, convinzione e autenticità, le tre parole d’ordine per raccontare la vostra storia e quella della vostra azienda ricordando che tutto contribuisce a quello che siete: successi e sconfitte (quindi non abbiate paura di raccontarle).

13. Le previsioni

I lettori amano le anteprime e la frase “cosa accadrà nei prossimi mesi a proposito di…” genera curiosità e interesse, anche in Google!

14. “E se…”

“E se Internet per un giorno smettesse di funzionare?” “E se domattina vi svegliaste e il vostro profilo Facebook non esistesse?” Immaginate una serie di ipotesi e scrivete quali potrebbero essere le conseguenze, ricordandovi di chiedere alla vostra community di contribuire a ipotizzare catastrofi, la gente è pessimista, si sa!

15. Le cose stupide e divertenti

Non temete di sembrare stupidi, le cose divertenti sono molto virali! Le persone sono spesso indaffarate a prendersi troppo sul serio e una foto, un post o un commento fuori dalle righe sono molto apprezzati. E se le condivisioni saranno molte credete che Google avrà qualche dubbio a fidarsi di voi?

I contenuti che piacciono a Google

Photo Credits @ Thinkstockphotos - Comstock // 78021759

16. I contest

Non avete tempo da dedicare alla ricerca di nuovi contenuti? Lasciate che siano gli altri a farlo per voi. Come? Basterà creare un contest in cui gli utenti possano inserire foto, commenti e contenuti. Google adora gli UGC e la condivisione!

17. I prezzi

Spesso online è difficile trovare i prezzi di prodotti o servizi ma pensate a quanti utenti cercano informazioni online prima di procedere all’acquisto: basterà inserire dei prezzi indicativi così da soddisfare la curiosità degli utenti e non compromettere il vostro business. Le offerte speciali e le promozioni, poi, faranno impazzire tutta la community!

E voi avete già testato questi contenuti? Ne avete altri da suggerire che hanno fatto impazzire la community e Big G?

ARTICOLI CORRELATI

Cos’è una Smart Tv e quali sono le caratteristiche principali

Google+: hangouts, foto, video e URL personalizzati. Ecco tutte le novità

8 estensioni Google Chrome per accrescere la social media experience

Social SEO: 6 consigli utili per il vostro business

Pinterest per il business: 9 (+1) consigli per le aziende

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?

Commenta

adv
Promo Corsi in House