Naming, ombrelli e unhappy meal: i migliori annunci stampa della settimana

Le creatività pubblicitarie che non puoi perderti della prima settimana di marzo.

Cos’è quel musone? Siete stati troppo impegnati e vi siete persi le ultime pubblicità? Tranquilli, ecco una selezione dei migliori annunci della settimana. Perfetti se cercate una parola o un naming, se dovete mandar giù un meal un po’ unhappy o volete scappare su Marte. O anche solo per rilassarvi con delle simpatiche creatività.

Per chi ha perso le parole

Ti manca la parola? Magari è proprio lì, più che sulla punta della lingua nascosta tra le sinapsi e non proprio archiviata sotto la cartella “lingua inglese”. La soluzione di Inlingua per pubblicizzare i propri corsi di lingua, un po’ Escher un po’ Settimana Enigmistica, ma molto efficace.

Credits
Kolle Rebbe GmbH, Hamburg, Germany

Foreste come quartieri in Brasile

Ce l’hanno detto in tutti i modi possibili: stiamo distruggendo le foreste mettendo in pericolo l’intero ecosistema. Probabilmente non è abbastanza chiaro e, curiosamente, per far capire un messaggio semplice quanto allarmante, è necessario ribaltare il concetto: è molto più efficace utilizzare un bellissimo visual e dirci che ogni 15 secondi sparisce un quartiere della foresta Brasiliana.

Credits
Advertising Agency: Filadélfia, Brazil

Lego atterra su Marte

Lego ci sorprende sempre per le sue pubblicità ironiche, iconiche e capaci di emozionare mattoncino dopo mattoncino. Anche questa volta, ci ha regalato un bel concept che è diventato subito viral, guadagnando 14.000 likes e 1500 condivisioni in poche ore.

Credits
Grey, Paris, France

Leggere una fotografia

Una headline “sbagliata” per mettere in risalto l’importanza della fotografia: se siete dei poeti, può non essere l’idea vincente. Trattandosi di servizi fotografici per architettura d’interni, la cosa può funzionare e non solo perché le immagini sono davvero bellissime. Un vecchio trucco cognitivo che calza a pennello, soprattutto se la chiave per decifrare l’annuncio è proprio nell’head!

Credits
Art Director / Copywriter: Craig Skinner
Photographer: Lincoln Barbour

Il tempo passa, gli ombrelli proteggono

Dal 1936, Regina e Hernryk Nideccy si occupano di ombrelli fatti a mano. Ne è passata di acqua sopra gli ombrelli, mentre sotto le cose sono davvero cambiate! Una soluzione davvero creativa che riprende il plus di prodotto senza annoiarci.

Credits
Lowe GGK Warsaw, Poland

A volte ritornano

Il visual attira, l’headline si spiega e il payoff chiarisce. Per fortuna l’americana Miami Ad School è riuscita a rendere attraente e divertente un prodotto difficilmente digeribile – almeno dal punto di vista creativo. Ottimo lavoro!

Credits
Miami Ad School, Miami, USA

L’importanza di inventarsi naming

“In principio era il verbo”, eppure per un’agenzia di naming non è semplice far capire il valore del proprio lavoro. Una serie di copy ad incentrati sul valore che può avere una sola, memorabile parola chiarisce ogni dubbio. Sarà un caso che a metterci lo zampino sia stata l’agenzia Lucifer?

Credits
Lucifer Labs