Algida e il caso Winner Taco su Facebook: i prosumer al potere!

Gli utenti chiedono a gran voce al brand di tornare a produrre il loro gelato preferito.

Ricordate il Winner Taco? Probabilmente sì, se siete ghiotti di gelati e dolci in genere. In queste ore il biscotto prodotto dalla Algida e fuori mercato da un pezzo è diventato oggetto di una vera e propria campagna di sensibilizzazione su Facebook, partita dai fan… O meglio, dai Prosumer.

Di cosa parliamo? Lasciamo che siano i commenti a dirlo per noi:



Proprio così: gli utenti gridano a gran voce il ritorno alla produzione del Winner Taco, usando toni epici, divertenti, proponendo claim accattivanti e insomma: lavorando di cesello affinché il brand recepisca il messaggio.

Fino adesso, il community manager non ha preso posizione in merito, anche se l’azione non dev’essere passata inosservata. In questo, è da sottolineare come la cosa non abbia portato a scelte strategiche discutibili, come bannare gli utenti o rispondere in malo modo per il continuo off topic alle proposte di contenuto fatte dall’admin della pagina.

Perché, secondo voi?

A nostro modesto avviso, considerando anche come gli utenti si siano coagulati in spazi simpatici per reclamare ciò che desiderano (fatevi un giro, ad esempio, nella pagina Ridateci il Winner Taco per capire) le possibilità sono molteplici.

Potrebbe essere una casualità, frutto del buzz sviluppato su Facebook per una tematica tutto sommato leggera e divertente, che ha portato gli utenti a coalizzarsi per una causa non fondata sull’oggetto in sè (il ritorno della produzione al gelato, ci perdonino gli amanti del Winner Taco) quanto per il divertimento di sostenerla (ripensate alla bella idea, spaziando al altre tematiche, che muoveva gli admin di Marxisti per Tabacci). Altra ipotesi, più remota, è quella che dietro vi sia la regia della stessa Algida, per sostenere il rilancio di un prodotto lasciato temporaneamente indietro.

La cosa interessante è cosa può fare Algida ora: ascoltare i prosumer che invocano il ritorno al “vecchio”, con una restituzione in termini di brand image senza precedenti; lo sfruttamento della content creation generata dagli utenti per spingere i consumatori a “creare” un prodotto che possa ereditare le qualità del Winner Taco, magari usando come mezzo Facebook; altra ipotesi, raccogliere tutti i commenti prodotti durante la “campagna” dei prosumer generando un manifesto per il buon gelato che porti Algida a dialogare in maniera ancora più vigorosa con i propri utenti.

Come vedete, il caso è interessante e sicuramente potrà portare con sè molti scenari diversi. Rimane però un fatto: che oggi il consumatore avoca a sè il diritto, anche scherzosamente, di farsi restituire dal brand anche un prodotto considerato non strategico: la sensazione è che, in futuro, di casi simili ne vedremo sempre di più.
Che ne pensate, amici lettori?

UPDATE

Abbiamo letto  sulla pagina Ridateci il Winner Taco un messaggio di smentita rispetto alla possibilità che dietro la richiesta degli utenti di riproporre il prodotto vi fosse l’azienda stessa: ci scusiamo con gli amanti del Winner Taco, ma ormai, in questo campo, tutto sembra esser possibile!
Ciò non toglie significato alla battaglia, che a questo punto acquista ancora più importanza, visto che è frutto della volontà dei consumatori: a questo punto, Algida che farà?