Sahil Lavingia: il designer di Pinterest e Gumroad si racconta [INTERVISTA]

19 anni ed un curriculum da fare invidia, si prepara a conquistare gli investitori americani con la sua nuova startup

Il ragazzo che vedete nella foto si chiama Sahil Lavingia, ha 19 anni e un curriculum da far invidia a mezza Silicon Valley. A soli 18 anni, infatti, era nel team di sviluppo di  Pinterest (il design del social network del momento porta infatti la sua firma), ha poi dato vita a numerose app per smartphone di successo, come Turntable.fm ed ha collaborato al sito di  file sharing  Crate.

Ma Sahil non si è fermato qui: dal 2011 è designer/founder/CEO di Gumroad, una piattaforma che consente di mettere in vendita qualsiasi prodotto, soprattutto quelli intangibili, come brani musicali e immagini, in modo facile e con il solo utilizzo di un account Postepay.

Della sua startup, che sta catalizzando l’attenzione di molti investitori, Sahil dice: “Se puoi condividerlo, puoi venderlo. Vogliamo democratizzare la possibilità di vendere online, renderla facile e accessibile a tutti”.

Abbiamo contattato Sahil per porgli qualche domanda:

Ciao Sahil, grazie per aver accettato l’intervista. Qual è stata la sfida più importante che hai dovuto affrontare nel design di Pinterest?

La sfida che personalmente mi ha impegnato maggiormente è stata rendere la creazione e la fruizione dei contenuti il più veloce possibile nell’app per iPhone.

Descrivi la tua scrivania: sei una persona ordinata?

Per niente! Sulla mia scrivania c’è di tutto e dappartutto, ma mi piace che sia così!

A cosa attribuisci il tuo successo?

Alla fortuna e alla mia capacità di dare la precedenza al divertimento: dovrebbe avere la priorità su molte cose!

Come ti rendi conto che un progetto è finito?

Un progetto non è mai finito. Ma lo considero tale quando so che c’è un’altra idea, un altro progetto da portare avanti, che richiede che le mie energie siano concentrate su di esso.

Se potessi fare un discorso di 30 secondi all’intera popolazione mondiale, cosa diresti?

Divertitevi e siate felici, ma fate in modo di farlo in maniera sostenibile, per non pregiudicare la possibilità degli altri di esserlo a loro volta.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?