Facebook brand page: qual è l'impatto della nuova timeline?

I risultati molto interessanti di una ricerca a proposito dell'impatto della Facebook timeline sulle fanpage

Con l’arrivo della timeline anche le fanpage legate ai brand hanno dovuto adattarsi al nuovo formato.

Quando si cambia si è sempre incerti sull’efficacia di questo cambiamento: il passaggio dal vecchio al nuovo Facebook ha sicuramente posto ai marketers diversi interrogativi soprattutto per quanto riguarda l’engagement dei loro fan e il livello di interazione.

E’ quindi normale chiedersi se e come le performance di una brand page possano migliorare o peggiorare con la nuova timeline.  Rispetto alla vecchia fan page, la timeline ha completamente rivisitato l’intero layout della pagina, introducendo una copertina e facendo sparire le landing page di benvenuto così come le conoscevamo. Inoltre alcune app non funzionano sulla Timeline e chiedono di essere riviste per farle funzionare correttamente.

Sicuramente è ancora presto per paragonare nuovo e vecchio formato delle brand page su Facebook, ma è comunque giusto chiedersi: come stanno andando le brand page con la timeline?

Lo studio condotto da Simply Measured e riportato anche da Simply Zesty ci dà alcuni dati interessanti sul passaggio dalle vecchie brand page alle nuove.

Anche se lo studio si basa su un campione molto rodotto – solo 15 brand tra quelli passati alla Timeline – i suoi risultati sono comunque molto interessanti:

  • l’interesse dei fan alla pagina cresce in media del 14% su base annua;
  • l’engagement sui contenuti aumenta del 46%;
  • si rileva un aumento del 65% del livello di engagement su contenuti multimediali (video e foto).

Il punto più interessante di questo report riguarda proprio il livello di engagement raggiungibile per tipo di contenuto. Sia che si pubblichi un link, una foto o un video (ma non se si aggiorna lo status) nella timeline si raggiungono risultati migliori, soprattutto per quanto riguarda i contenuti multimediali.

Probabilmente questi risultati si devono al nuovo tipo di layout della timeline che permette una maggiore visibilità dei contenuti multimediali, cioè anteprime delle immagini e dei video più grandi rispetto alla versione precedente di Facebook, quindi di avere un impatto maggiore sui fan.

Tuttavia ci sono alcune osservazioni da fare: innanzitutto – come detto – il campione adottato per lo studio è molto ridotto quindi i dati potrebbero non essere quelli effettivi; in secondo luogo il campione è composto da brand molto famosi che quindi più facilmente raggiungono determinati risultati rispetto a realtà più piccole.

Ad ogni modo la timeline sembra offrire maggiore visibilità ai contenuti proposti sulla pagina rispetto al vecchio modello. Voi che ne dite? Avete esempi da portarci?

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?