Come vincere una tech startup competition

Al Launch Festival, Lindsay Blakely intervista gli investitori presenti per sapere come sia un buon pitch, ricavandone 6 regole d'oro. Vediamo quali.

Dagli US con l’Elevator Pitch Contest del MIT, all’Europa con LeWeb, fino all’Italia con Il Tour dei Mille, nel 2011 sono state molte le startup competition in cui i partecipanti si sono sfidati a suon di pitch.

Già, l'”elevator pitch”, quella che in un precedente post abbiamo definito “l’arte di comunicare un’idea in modo efficace e in pochi secondi.” A chi? Innanzitutto a possibili investitori, ma, perche no?, anche a potenziali partner e early adopters.

Data la rilevanza del pitch nel successo di una startup (e di uno/a startupper), in molti hanno tentato di definire le regole d’oro di una buona presentazione. C’è chi suggerisce di puntare sulla propria persona, prima ancora che sulla propria idea. Altri sottolineano il fatto che deve essere compreso da chiunque, da mia nonna come da mio nipote:

C’è infine Lindsay Blakely che, per comprendere cosa si aspettano (o non tollerano) gli investitori durante un pitch, li ha intervistati durante il Launch Festival.

Ecco dunque le sei regole che vi consentono di fare colpo sugli investitori:

1. Brevità

Come vincere una tech startup competition Un pitch deve essere breve: si sa. Altrettanto importante è però la prima frase, con la quale dovete descrivere qual è il vostro business nel modo più chiaro possibile.

Secondo Bill Gross, fouder di IdeaLab: “Un investitore giudica come ti comporti e come investi il tuo tempo. Quindi una demo è un indicatore di come gestisci qualunque altra attività come manager.”

2. Esplicitare il problema che si sta risolvendo

E’ molto importante non solo focalizzare il problema che si sta risolvendo, ma anche esplicitare come avete intuito l’esistenza di quel problema e, soprattutto, come avete capito che è sufficientemente rilevante per poter costruirci un business sopra.

3. Non vendere, dialoga!

Durante il pitch non presentatevi come un venditore. Spacciare la propria idea per qualcosa che non è, al solo scopo di riuscire a venderla, è la migliore strategia per perdere credibilità nei confronti del proprio pubblico. Per questo Dave McClure, fondatore dell’acceleratore 500startups, suggerisce: “Sii spontaneo, dialoga con il pubblico”.

4. Mai usare un video durante il pitch

Il pitch è una presentazione live, in cui è importante sfruttare l’opportunità di avere un contatto diretto con il proprio pubblico. Perchè sprecarla per proiettare un video che chiunque può vedere online?

5. Spiega perchè diavolo le persone dovrebbero fidarsi di te

L’esperienza pregressa del team è molto importante per dimostrare al pubblico di essere affidabili.
Come sostiene Ryan Swagar, partner di venture51: “E’ importante mostrare di avere competenze nel proprio ambito per indurre il pubblico a fidarsi. Per questo è utile mostrare delle brevi biografie che dimostrino perché il vostro team è quello giusto per sviluppare la vostra idea.”

6. Spiegare le strategie di crescita

A chi si parla durante un pitch? Ai potenziali clienti o agli investitori? La maggior parte dei pitch spiegano agli utenti perché dovrebbero usare un prodotto o servizio. E’ però altrettando importante illustrare le strategie di crescita del proprio business, altrimenti non si fornisce agli investitori un’informazione essenziale: come guadagneranno dal loro investimento.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?