Si può giocare ad Hockey in auto? Lo Spot Alfa Romeo girato da iPhone

Giulietta VS Coventry Blaze: ben tre punti segnati dalla vettura! Ecco i particolari di questo spot girato completamente con un mobile device Apple

Per promuovere la Giulietta nel Regno Unito, Alfa Romeo ci regala uno spot veramente mozzafiato. Lo stuntman Paul Swift incontra i campioni britannici di Hockey, i Coventry Blaze, alla Skydrome Arena per una sfida fuori dagli schemi: segnare almeno un punto a bordo della vettura per valorizzare il sistema di trazione D.N.A. che adatta la forza motrice a tutte le condizioni climatiche. Gustiamoci insieme il filmato, che in meno di due mesi ha già ottenuto 500,000 visualizzazioni su youtube:

Questo video, oltre ad avere una scenografia eccezionale, presenta una particolarità: gli Apple addicted più attenti avranno notato che il video è stato girato completamente con un iPhone, per la precisione un iPhone 4.

Un mobile device invece di una fotocamera

Una fotocamera professionale avrebbe regalato più dettagli alle riprese di questo spot (si dice che per realizzare il punto ci siano voluti 15 minuti, mentre in totale ci son volute tre ore di lavoro).  Cosa ha condizionato la scelta tecnica di questo spot? Ci siamo fatti un’idea delle ragioni:

  • L’iPhone e la Giulietta sono prodotti di categorie diverse che condividono la stessa connotazione mitica: potenti estensioni dell’uomo, prodotti al top della gamma, che hanno un valore aggiunto a livello emozionale. In quest’ottica, realizzare uno spot con un iPhone (e renderlo noto) ha un suo senso;
  • I mobile device sono più versatili delle fotocamere: a patto di perdere un po’ in qualità, è però possibile montare i device sul casco dello stuntman, sulla fiancata e sulla testata dell’automobile senza intoppi nei movimenti (che, ovviamente, andavano calcolati alla precisione);
  • In ultimo, la ragione più importante: questo spot è stato costruito per essere virale. L’epicità della sfida, dei partecipanti e della location contribuiscono a creare aspettativa ed emozione in linea con il brand ed il prodotto pubblicizzato. Per questa ragione, costruire uno spot con una fotocamera professionale avrebbe dato una resa migliore dei dettagli e dei movimenti, ma avrebbe penalizzato la pretesa di “realismo” dello spot. Si noti, infatti, che Alfa Romeo ha già un suo spot ufficiale nell’area UK, che però ha collezionato solo 230,000 visualizzazioni in 8 mesi.

 

La nostra conclusione è che l’utilizzo di iPhone per la costruzione di questo spot non è stata una scelta presa in leggerezza o di carattere meramente tecnico: c’è stato un piccolo studio di logica dietro.

Voi come avreste realizzato lo spot? Fateci sapere, e non dimenticate di segnalarci i vostri spot “mobile-oriented” preferiti!

ARTICOLI CORRELATI

Fare marketing con le community: il 15 Dicembre a Milano un Customer Colloquium sul caso Alfisti.com

Romeo e Giulietta: quando Shakespeare diventa social [INTERVISTA]

Brand Apps: Strategie a confronto nel settore Automotive! [CASE HISTORY]

Integrazione mobile nel settore Automotive [CASE STUDY]

5 Top App: le migliori apps per Viaggiare Sicuri con iPhone

Commenta

Nessun commento

RSS feed dei commenti di questo post.

Ci dispiace, i commenti sono chiusi per questo post.

adv
Corso Intensivo in Non-Conventional & Viral Marketing