Intel si prepara alla conquista del mercato Mobile

Intel stringe nuove alleanze per conquistare il mercato Mobile puntando tutto su "differenziazione" e "segmentazione"

Intel, produttrice leader di microprocessori e dispositivi di memoria informatici, ed il mondo Mobile sembrano essere giunti ad un punto di incontro. Dispositivi cellulari con il marchio “Intel Inside” arriveranno presto sui mercati internazionali.

La notizia arriva da una conferenza stampa svoltasi durante il Mobile World Congress di Barcellona, tenutosi dal 27 febbraio al 1 marzo. Il colosso di Santa Clara (California) ha affermato di aver raggiunto accordi di partnership con ZTE, Lava Mobiles, Orange e Visa, per offrire ai consumatori un’esperienza di commercio mobile veloce e sicura.

Inoltre, Intel ha stipulato accordi con Motorola Mobility e Lenovo, siglati in occasione del CES 2012 di Las Vegas: verranno prodotti smartphone, tablet ed altri mobile device adottando processori Intel e la piattaforma Android.

Entrando nello specifico dei dettagli tecnici, i processori pensati per il mercato degli smartphone saranno tre chip Atom: Z2460, Z2580 e Z2000.

Il primo, l’Atom Z2460, fa parte della famiglia Medfield e dovrebbe raggiungere i 2 GHz. Prestazioni che, con il processore Atom dual-core Z2580, dovrebbero essere addirittura raddoppiate.

Questo tipo di processore, infatti, è in grado di funzionare con reti LTE, 3G e 2G e sarà destinato ai device di fascia alta, per competere con i primi della classe, iPhone e Samsung Galaxy S2.

Infine, per il mercato di fascia bassa verrà adottato l’Atom single-core Z2000, che può raggiungere 1 GHz con reti di tipo 3G e 2G.

Il primo smartphone firmato Intel, tuttavia, non sarà prodotto da Motorola ma bensì Lenovo, e sarà disponibile sul mercato nel secondo trimestre dell’anno in corso. I dispositivi di fascia alta, invece, vedranno la luce solo nella prima metà del 2013.

Di seguito, il video che riporta la conferenza al WMC di Barcellona, durante la quale il CEO di Intel, Paul Otellini, mostra la roadmap dei tre microchip Atom e di come andranno a coprire i diversi segmenti di mercato.

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=KojrcFp3tN4′]

La scelta di adottare tre diversi micro-chip corrisponde ovviamente ad una precisa strategia di marketing da parte di Intel che ha come obiettivo quello di riuscire a conquistare in fretta il mercato mobile, un mondo in crescita costante e che ha penalizzato moltissimo il mercato dei PC fissi (in cui Intel primeggia tuttora).

Per competere con le maggiori case produttrici di smartphone e tablet, Intel ha deciso di inserirsi in tutte le fasce di mercato con prodotti differenziati e per tutte le tasche. Questo significherà mettersi in gara con Snapdragon S4, Tegra 3 e quello che forse verrà lanciato come Apple A5X con l’iPad 3, che secondo gli ultimi rumors sembra si chiamerà iPad HD.

Sarà la strategia giusta o presto ci scorderemo dell’ingresso di Intel nel mercato mobile?

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?