5 modi per migliorare il Click-through rate nella SERP

Slingshot SEO ci presenta i risultati di uno studio approfondito sul Click-through rate

Questo post è una libera traduzione dell’articolo “5 Ways to Improve Your Click-Through Rates” di Evan Fishkin pubblicato su Inc.

Slingshot SEO  ha recentemente condotto uno studio approfondito per determinare il CTR medio ci si può aspettare per le pagine posizionate nelle prime 10 pagine della SERP di Google e Bing.

Click-through rate è il tasso utilizzato per misurare l’efficacia e le performance di una campagna pubblicitaria sul web. Tipicamente il CTR è calcolato dividendo il numero di visite a un sito web per il numero di ricerche per una specifica parola chiave:

CTR EXACT = (numero di visite) / (numero di ricerche)

Per quanto concerne Google: nello studio condotto da Slingshot SEO , il numero di visite è stato ottenuto da Google Analytics mentre il numero di ricerche su Google è stato ottenuto dallo strumento “parole chiave” di Google Adwords.

Per quanto riguarda Bing:Il numero di ricerche è stato ottenuto dallo strumento Bing Intelligenza Advertising ed ovviamente il numero di visite sempre da Google Analytics.

Per generare un modello accurato, Slingshot SEO ha analizzato il comportamento degli utenti, oltre 170.000 visitatori e di circa 624 non-branded keyword. Di queste, 324 sono state utilizzate nello studio Google e 300 nello studio Bing. Il set di campioni proveniva da una banca dati di oltre 10.000 keyword scelte sulla base di criteri rigorosi e su un posizionamento (ranking nella SERP) stabile nel tempo.

Di seguito è riportato un grafico che mostra i vari andamenti del CTR in base al posizionamento organico sia per Bing che per Google.

 

I risultati ottenuti rispecchiano quello che potevamo aspettarci: su Google avremo in media un CTR più elevato a parità di posizionamento rispetto a Bing.

Avere un CTR più alto non vuol dire per forza, nel caso in analisi, un maggior numero di conversioni, ma solamente un numero maggiori di visitatori. Questo è già un buon inizio ma dopodichè si dovrà lavorare sulla persuasione e sulla grafica del proprio sito web per trasformare questi visitatori in clienti.

Quali sono i consigli che possiamo trarre da questa analisi per migliorare il CTR del nostro sito web?

1) Ottimizza il tuo sito lato SEOAlto Rankings = Alto CTR .I dati relativi al CTR in relazione alla posizione della SERP dimostrano ancora una volta l’importanza di ottimizzare lato SEO di un sito web. Con un CTR medio del 18,20 % per la posizione 1 e l’1,04 % per la posizione 10 possiamo notare come tale differenza risulti essere “pazzesca” e  potrà produrre, (ovviamente dipenderà dalle keyword e dal numero medio di ricerche mensili) il 1.650 % di traffico in più (e di conseguenza maggiori vendite e conversioni).

2) Domina Google! E’ una frase vecchia, risentita e risaputa ma sempre molto valida: domina Google e automaticamente aumenterai il CTR come dimostra lo studio condotto.

3)  Non ignorare gli Snippets. Gli Snippets (“frammenti”) sono ormai utilizzati dai principali motori di ricerca per fornire maggiori informazioni all’utente. .Gli snippets migliorano sensibilmente il CTR, per tale motivo è necessario utilizzare i microdati (microformati o RDF) per istruire i motori di ricerca.

Queste informazioni non incidono sull’aspetto dei contenuti nelle tue pagine ma consentono a Google di comprendere e presentare meglio le informazioni provenienti dalla tua pagina.

4) Migliora l’usabilità del tuo sito web: un sito web deve essere come una casa, accogliente e con tutto il necessario. E’ fondamentale far trovare al visitatore quello che cerca nel minor tempo possibile. Studiamo l’usabilità del nostro sito web e cerchiamo di capire con strumenti di eye tracking quali siano le possibili migliorie.

5) Ottimizza le tue landing page: se lo scopo del tuo sito web è vendere o comunque effettuare conversioni, è scontato ma fondamentale, ottimizzare le pagine o i banner che produrrano la conversione da visitatore a cliente. Non tralasciamo questo particolare.

In definitiva la ricerca mette in risalto un dato ovvio e noto direi da decenni.. .ma da non sottovalutare: migliore è il posizionamento nella serp, migliore sarà il nostro CTR: quindi avremo più visite al nostro sito web. Da qui in avanti saranno le nostre capacità di marketing e di persuasione che dovranno convincere il visitatore a trasformarsi in nostro cliente.

 

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?