Sony PlayStation 3 sperimenta il realtime projection mapping

Lo studio Marshmallow Laser Feast utilizza gli accessori originali della console per una proiezione in tempo reale

Nessun taglio, nessun montaggio, nessuna modifica in post-produzione, per realizzare questo insolito projection mapping sono bastate delle Playstation Eye disposte per la stanza.

La Sony Europe ha richiesto  la collaborazione della Marshmallow Laser Feast – vero e proprio network di artisti, designers, registi, architetti, ingegneri, programmatori e musicisti –  per promuovere l’affitto di film sulla Playstation 3.

All’agenzia ha commissionato la realizzazione di tre spot utilizzando solo una Playstation Move a cui è stata collegata una telecamera per le riprese.

In passato, il projection mapping è stato realizzato con un unico punto di vista statico, e quindi molto limitato. Applicando il PlayStation Move alla fotocamera, si possono tracciare proiezioni sugli schermi in tempo reale, migliorando l’effetto di deformazione spaziale e la falsa prospettiva delle proiezioni e inoltre, consente agli spettatori di guardarsi attorno (virtualmente), possono perfino creare un buco nel muro o rimuovere i muri completamente per vivere vaste distese di mondi virtuali.

Il risultato potete giudicarlo guardando attentamente questi video:

Sony Realtime Projection Mapping 2 from Marshmallow Laser Feast on Vimeo.

Sony Realtime Projection Mapping 3 from Marshmallow Laser Feast on Vimeo.

R&D01 Sony Realtime Projection Mapping from Marshmallow Laser Feast on Vimeo.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?