Email marketing: 3 strategie per la Customer Retention

3 tipologie di email marketing sempre efficaci per mantenere il coinvolgimento col consumatore.


Tutti sappiamo che incrementare la Customer Retention è obiettivo fondamentale nel mondo del marketing, anche dell’email marketing. Infatti, come ci è ben noto, acquisire un nuovo cliente costa sei volte in più rispetto a mantenerne uno già acquisito.

Cosa fare allora per mantenere i contatti con il consumatore senza essere invadenti, ma facendolo sentire considerato?

La mail è sicuramente una delle soluzioni più semplici ed immediate che un’azienda può adottare senza ingenti costi da sostenere.

Possiamo annoverare tre tipi di mail strategiche per l’aumento della Customer Retention:

1) L’Utile Reminder – ci sono siti fornitori di prodotti che si acquistano ciclicamente che offrono ai loro utenti la possibilità di impostare degli avvisi temporali sull’esaurimento dei vari prodotti acquistati. Una mail avvisa il consumatore ricordandogli che quel prodotto si sta “teoricamente” esaurendo e lo invita all’acquisto, magari regalando dei coupon-sconto.
La cosa fondamentale in questo tipo di comunicazione è non mettere pressione negativa nell’utente, ma agire come semplice e utile reminder a cui fare riferimento per la gestione della propria spesa.

2) Il Grazie Sincero – non è una novità ringraziare il cliente per aver scelto il nostro specifico brand e non sono una novità nemmeno le mail che arrivano puntualmente dopo il primo acquisto. Il trucco sta nel personalizzare le comunicazioni, rendendole più dirette e cercando di interagire con l’utente facendo riferimento alle sue esperienze col brand e con i canali di comunicazione più utilizzati. Compleanno, anniversario del consumatore, date specifiche e ringraziamenti inattesi e sorprendenti sono idee chiave.

3) Il Rimando ai Social Media – uno dei punti vincenti dei grandi brand al giorno d’oggi è creare intorno alla propria immagine una tribù di consumatori legati dagli stessi valori, e per fare questo vi è un massiccio ricorso ai social media. Un uso sinergico e coordinato di strumenti, può fare in modo che il cliente riceva mail personalizzate che riconducano direttamente ad un social network attraverso il brand. Fred Wilson, direttore di Union Square Ventures, riflette sul photo tagging di Facebook: “Ho sempre pensato che sia stata la funzionalità e l’utilità principale di Facebook. Ma al photo tagging si aggiunge un altro elemento ed è proprio l’email che ti arriva per avvisarti che qualcuno ti ha taggato: è quell’email a riportarti inevitabilmente su Facebook”. Mentre si valuta il proprio sito web, occorre pensare a come integrare funzionalità sociali i cui aggiornamenti via mail possono mantenere l’audience interessata e coinvolta.

ARTICOLI CORRELATI

5 ragioni per cui dovreste attivare una social media customer service

Marketing 2013, gli eventi che ci guideranno nei prossimi mesi

Una breve guida pratica agli analytics di YouTube

Le due facce del WOM: dati e riflessioni sul suo valore nelle strategie di marketing e comunicazione del brand

Email Marketing: la gestione del ciclo di vita dei contatti [HOW-TO]

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?

Commenta

Nessun commento

RSS feed dei commenti di questo post.

Ci dispiace, i commenti sono chiusi per questo post.

adv
Corso in Facebook Marketing