Guido Daniele: il Bodypainting al servizio della pubblicità

I corpi diventano tele, e le mani Manimali

Il Bodypainting è un’arte molto antica, tipica delle culture tribali, dove veniva usato come mezzo per arricchire di sacralità il corpo umano.
La sua evoluzione è andata di pari passo con quella dell’uomo, diventando oggi una forma d’arte dal forte impatto emotivo, spesso utilizzata nel campo della pubblicità per la sua capacità di stupire e far discutere, per lo scalpore che accompagna l’esposizione di un corpo nudo.

Guido Daniele è un artista di origini calabresi che ha fatto della sua capacità di trasformare il corpo umano in una vera e propria tela,  la fonte del suo successo. Nella sua carriera ha infatti lasciato la sua inconfondibile impronta in numerose campagne pubblicitarie nazionali ed internazionali, mettendo la sua arte al servizio di brand quali Muller, Pompea, WWF ed il colosso della telefonia AT & T.

Le sue opere, che potete trovare sul suo sito  dimostrano elevate capacità tecniche ed una maniacale attenzione al dettaglio, oltre a un grande desiderio di stupire con idee originali:

 

Müller

Flou

ISPO Munich

Ma l’arte che ha consacrato Guido Daniele al successo  è l’Handpainting, in cui sono le mani dei modelli ad ispirare la fantasia dell’artista, trasformandosi in paesaggi, figure umane, ma soprattutto animali.  Nel 2000 infatti, ha iniziato la sua sperimentazione che l’ha portato a creare i cosiddetti Manimali.

Peccato solo sia un’arte temporanea…

AT & T

WWF

Gilli

La Gazzetta dello Sport

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?