A Montecitorio si parla di copyright e tutela dei diritti fondamentali sulla Internet [EVENTO]

Li chiamavano semplicemente.... pirati digitali!..e ora se ne parla il 14 Giugno in una conferenza stampa al Quirinale!

Il 14 giugno presso la Sala Conferenze Stampa della Camera dei Deputati non saranno rese pubbliche solo le pagine di un libro, ma saranno svelati retroscena assolutamente inverosimili. Numerose analisi in ambito di ricerche indipendenti commissionate da prestigiose istituzioni universitarie e da numerosi governi nell’ultimo decennio permettono, infatti, di demolire alcuni dei dogmi che hanno frenato lo sviluppo del flusso digitale.

La Conferenza Stampa sarà coordinata dall’Avv. Fulvio Sarzana e saranno presenti i quindici autori appartenenti al mondo del giornalismo, delle imprese, della ricerca universitaria, delle libere professioni, del consumerismo, tra i quali Marco Scialdone, Paolo Brini, Luca Nicotra, Marco Pierani, Mauro Vergari, Stefano Quintarelli, Luca Annunziata, Gaia Bottà, Mauro Alovisio, Dino Bortolotto, Giovan Battista Frontera, Giulia Aranguena de la Paz, il Centro Studi Informatica Giuridica Torino, Fabrizio Ventriglia, e altri.

Il tema del copyright sarà affrontato da un punto di vista apparso fino ad ora quanto meno impenetrabile.
I big dell’industria dell’intrattenimento, infatti, hanno ingigantito i danni causati dalla condivisione di materiale protetto dal diritto d’autore attraverso reti P2P ottenendo misure sempre più restrittive e pericolose per i diritti fondamentali degli utenti della Rete e portando a spasso attaccati all’amo la maggior parte dei governi.

Ma per smantellare la retorica che sino ad ora ha avvolto la maggior parte delle “conversazioni da intellettualoidi” in tema di pirateria digitale si farà riferimento a studi internazionali su copyright e libertà di espressione, ricerche indipendenti, dati a sostegno dei diritti fondamentali in internet, esperienze giuridiche e sociali di convivenza tra tutela del diritto d’autore e libertà di espressione che non hanno mai goduto in Italia della ribalta presso il grande pubblico.

Si analizzeranno quindi le recenti iniziative dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni in tema di diritti d’autore. I Relatori illusteranno come, con una propria delibera, l’AGCOM potrebbe sostituirsi all’autorità giudiziaria, inibendo l’accesso dall’Italia di siti sospettati di violare il diritto d’autore senza che sia celebrato un giusto processo precedentemente (per approfondire spiate un po’ qui).

E ora mettiamo i puntini sulle i….

L’appuntamento è il 14 giugno alle ore 13 presso la Sala conferenze stampa della Camera dei Deputati ( ingresso Via della missione 4).

Tutte le testate interessate a programmare la richiesta di accrediti inderogabilmente entro le ore 17 del 13 giugno inviando i nominativi all’indirizzo.
La capienza di 35 persone della Sala per le Conferenze Stampa impone la necessità di accreditarsi a info@agoradigitale.org.
La Lista accrediti sarà chiusa alle ore 17.00 del 13 giugno.
Gli uomini senza giacca rimangono fuori…

Tutto chiaro?
Non resta che dire….attenti ai nuovi Pirati Digitali, potrebbero svelarvi un sacco di verità!