McLuhan e la nascita dell'uomo elettronico

Pronti a manifestare le vostre emozioni?

L’interconnessione globale, divenuta condizione “di fatto” per milioni di netizen, è una consapevolezza che arriva da lontano.

Ma quanto questa “coscienza dell’essere connessi” coinvolge direttamente la nostra dimensione fisica e i nostri corpi? Quanto, in sintesi, riusciamo a “percepirlo”?

A cento anni dalla nascita di McLuhan, “L’Uomo Elettronico” è una dedica al pensiero di questo grande massmediologo e del suo erede intellettuale Derrick de Kerckhove, e indaga questo territorio. Una performance globale nata per sperimentare la creazione di “una mente e un corpo connettivo” e di un vero e proprio “senso aggiunto” esternalizzato sui nostri device tecnologici.

In cosa consiste questa dedica/opera di arte digitale? La performance avverrà a Roma domani 31 Maggio, durante la celebrazione del centenario della nascita di Marshall McLuhan, e coinvolgerà tutti, in ogni luogo del pianeta.
Come fare per partecipare? E’ semplice e veloce:

– Scarica il PDF a questo indirizzo: http://electronicman.artisopensource.net/electronic-man-qrcode-stickers-a4.pdf

– Stampalo, contiene gli adesivi che permettono alle persone di unirsi all’Uomo Elettronico!

– Ritaglia gli adesivi e incollali da qualche parte nella tua città, nel tuo ufficio, nel tuo bar preferito, nella tua scuola, dovunque tu voglia!

– Fai una foto all’adesivo e inviala a info@artisopensource.net

Se vuoi puoi includere il tuo nome, il link al tuo sito web e una breve biografia: esporremo queste immagini e informazioni durante il grande evento a Roma per le celebrazioni del centenario della nascita di McLuhan, e sul sito dell’Uomo Elettronico.

Se vuoi puoi usare il tuo smartphone per leggere il QRCode sullo sticker: ti porterà direttamente all’Uomo Elettronico e anche tu potrai unirti al suo corpo ubiquo (oppure, se non sai come leggere un QRCode, puoi andare direttamente a questo indirizzo: http://electronicman.artisopensource.net/index.php?i=1).

Tra pochi giorni sarà disponibile anche l’app per iPhone: in pratica, a chi ha scaricato la app vibra il cellulare ogni volta che qualcuno si connette al corpo dell’EM donandogli un’emozione (quindi c’è un vero senso esternalizzato sul device tecnologico che ti pemette di “sentire” la connessione).

Intanto, in diverse parti del mondo, c’è già chi ha iniziato lo stickeraggio urbano!

The Electronic Man: http://electronicman.artisopensource.net/

{noadsense}

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?