Cinque consigli per trovare lavoro su Facebook

Sebbene Facebook sia più famoso per far perdere il lavoro, non sono da sottovalutare le potenzialità del social network anche per la ricerca del lavoro. Con 500 milioni di utenti, non si sa mai che uno di loro sia pronto ad assumervi!
Abbiamo parlato di come le imprese utilizzino Facebook per fidelizzare i consumatori o per trasformare i fan in consumatori reali. Ma la rete sociale per eccellenza può anche rappresentare un modo per l’azienda per interagire con i futuri impiegati. Sono molte le aziende che se ne sono accorte e c’è da scommetterci che saranno sempre di più.
Gli utenti continuano ad aumentare vertiginosamente e con loro l’importanza di essere presenti e attivi all’interno di Facebook. Quindi quale posto migliore per scoprire talenti che Facebook stesso?
Nella settimana del personal branding, abbiamo pensato bene di darvi cinque consigli per sfruttare Facebook per cambiare o trovare lavoro.

1. Creare un personal brand di successo

Avete preso la saggia decisione di cercare lavoro su Facebook. Il primo passo è quello di costruire un’immagine di successo.

1.1. Completare il profilo

Innanzitutto il nome: utilizzate il vostro vero nome. Il che è preferibile sia nel caso in cui l’azienda abbia una politica molto rigida, sia per farvi trovare facilmente nel caso in cui sottoporrete il vostro curriculum.
Utilizzate una foto del profilo adatta. Se volete essere assunti da IBM non sarebbe l’ideale avere una foto del profilo in cui state pomiciando con qualcuno o in cui mostrate la lingua, ostentando un bicchiere di Mojito, non vi pare?
Se il vostro sogno è invece quello di scrivere per Rolling Stone, allora una foto estremamente informale potrebbe non essere una cattiva idea.
La regola d’oro in ogni caso resta: essere coerenti con l’immagine delle aziende per cui volete lavorare.
Facebook ci offre l’opportunità di inserire diverse informazioni riguardo al nostro percorso accademico e lavorativo e di creare quindi un mini curriculum all’interno del profilo. Riempite tutti i campi, compresi i dettagli.
Stesso discorso vale se avete un sito web o account in altri social network: sono da inserire, sempre che siano coerenti con l’immagine che volete dare, altrimenti vanno omessi o modificati.

1.2. Impostazioni per la privacy

.Se non vi va di aggiornare i vostri status in maniera brillante con argomenti, che potrebbero essere d’interesse per l’azienda, non permettete all’azienda di vederli. Stesso discorso vale per post, link e foto.
Fate attenzione anche alle foto e ai post in cui siete taggati, che possono diventare fuori controllo: impostazioni per la privacy altamente consigliate.

2. Controllare i feed

Sono molte le persone che per mancanza di tempo e sottovalutando il mezzo non controllano i feed degli amici nell’homepage. Se state cercando un lavoro, fatelo!
Amici d’infanzia, vecchi compagni di scuola, colleghi dell’università potrebbero ricoprire incarichi manageriali in aziende che potrebbero essere di vostro interesse. Se le loro aziende stanno assumendo, è possibile che lo scrivano negli status di Facebook. Perché in fondo è sempre meglio fare affidamento su qualcuno, che si conosce per davvero.
Pensateci, voi stessi avete sicuramente degli amici, degli ex primi della classe, con cui magari avete collaborato ad un progetto ai tempi dell’università, a cui non esitereste ad offrire un lavoro.

3. Essere attivi in un gruppo, in una fan page o diventare “amico” di un’impresa

Se il vostro sogno è quello di lavorare in un’azienda in particolare, non esitate ad iscrivervi al suo gruppo, alla sua fan page o di diventare “amico” dell’azienda su Facebook. Il seguente passo è quello di non perderli mai di vista, aspettando l’occasione buona per farvi notare.
Un commento brillante potrebbe far incuriosire qualche capo, che potrebbe chiedervi di mandargli il vostro curriculum. Inoltre potrete essere i primi a sapere se un’azienda sta assumendo.

Alcune aziende utilizzano le fan page e i gruppi per lanciare dei contest per trovare il candidato ideale per un lavoro o uno stage. Non esitate a partecipare!
A questo proposito, date un’occhiata alla fan page L’Oreal Italia, Business for Beauty. Illuminante.

4. Instaurare un dialogo

Sembrerebbe quasi superfluo dirlo ma può rivelarsi molto utile stabilire un vero e proprio dialogo con l’azienda attraverso un gruppo, una fan page o un utente. Il colpo di fortuna può arrivare subito o può metterci un po’. Nel secondo caso occorre essere costanti e non lasciarsi demoralizzare.
Nessuno vi ha notati? Non vuol dire che nessuno vi noterà mai.
Non siete stati selezionati per uno stage? Non vuol dire che non sarete selezionati per il prossimo.
Ma se riuscite ad instaurare un dialogo con l’azienda, ci sono buone possibilità che, quando si presenterà l’occasione giusta, sarete presi seriamente in considerazione.

5. Marketplace e Facebook careers

A proposito di cercare lavoro su Facebook, sarebbe ingiusto non menzionare la sezione Jobs dell’app Marketplace, in cui si possono trovare (poche) offerte interessanti in ogni settore.

Per gli smanettoni si consiglia anche di dare un’occhiata a Facebook careers, in cui è proprio Facebook a segnalare le assunzioni in corso nei vari uffici sparsi per il mondo.

Se qualcuno nella blogsfera è riuscito a trovare lavoro grazie a Facebook, le testimonianze sono benaccette. Fatevi avanti e commentate!

Per approfondimenti:
http://mashable.com/2010/10/30/facebook-jobs/
http://mashable.com/2009/04/02/facebook-personal-brand/

Scritto da

Martha Burns

Editor at large

Mi chiamo Martha con l’h per via della mia bisnonna americana e non per la mancanza di buon gusto da parte dei miei genitori. Dopo aver conseguito la laurea in Scienze della ... continua

Condividi questo articolo


Segui Aliki su Twitter .

Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it