Parlare di Twitter in forma di tweet

twitter_140_tweet

“Twittare” un libro: l’idea è di Michele Polico, web marketing adviser ed appassionato di rilevazione della reputazione online. “Twitter marketing in 140 tweet”: 140 frasi da 140 caratteri per spiegare il microblogging. È un esperimento che utilizza la sintesi e l’immediatezza tipiche di questo medium, per capire cosa le aziende possono fare (e soprattutto non fare) con questo social network in continua espansione.

Il libro, in forma cartacea o e-book, indaga i meandri del social network nato nel 2006 a San Francisco. Partendo dalle nozioni base (sappiamo tutti perfettamente le dinamiche tra follower e followee?) si addentra poi nella pratica quotidiana di un responsabile marketing, perennemente in cerca di un contatto dinamico, flessibile e soprattutto diretto con il target.

È quindi fondamentale che questa forma di “cinguettio digitale” entri nella comunicazione aziendale? Dipende dalle necessità. È importante considerare che è uno strumento fondamentale per la comunicazione in tempo reale: basti pensare al caso post-elezioni in iran, o alle conferenze stampa internazionali che sempre più spesso si tengono direttamente su Twitter.

Ma non solo: creando contenuti di interesse si può abbattere il muro della conoscenza diretta, tipico dei social network di prima generazione. Per un’azienda, infatti, Twitter è la bacchetta magica per minimizzare quella che in genere viene percepita come “distanza emotiva” tra brand e consumer, aprendo gli spazi per una relazione informale e duratura. Ovviamente il tutto accade se (e solo se) l’impegno da parte dell’azienda sarà costante e coerente con i reciproci interessi.

All’interno del libro sono quindi disseminate micro-case history nazionali ed internazionali, fondamentali per far calare la teoria e le parole nella realtà del mercato. Dal celebre caso del piccolo fast food ambulante Kogi, al grande successo del colosso Dell, passando per i casi di alcune aziende italiane, dai risultati tanto positivi quanto imprevedibili; nei 140 caratteri che delineano questi micro-racconti non mancano i dati di crescita, di vendite o fatturato, conseguiti dopo l’ingresso nel mondo di Twitter.

Inoltre, sparsi tra le pagine, compaiono 14 tweet-consigli inediti, dettati da altrettanti esperti di web strategies.

Scritto da

Guido Ghedin

Da poco laureato in comunicazione nella metropoli di Padova, con tesi che parlava di guerrilla applicato al B2B in Italia. Ha iniziato quindi a muoversi nella soleggiata area del ... continua

    Condividi questo articolo


    Segui Kuido Kedin .

    Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it