Virgin Radio e Lapo Elkann: un matrimonio che fa discutere

Independent Ideas, la factory creativa fondata da Lapo Elkann, è stata scelta dal Gruppo Finelco come agenzia per la nuova campagna pubblicitaria di Virgin Radio, una delle emittenti del gruppo guidato da Alberto Hazan.
Interprete della campagna è lo stesso Lapo Elkann fotografato da Wayne Maser, fotografo statunitense di fama mondiale.

“Ho sempre ritenuto Lapo Elkann un personaggio estremamente interessante, – ha commentato Alberto Hazan- capace di calamitare l’attenzione di un pubblico molto ampio ed eterogeneo, dai giovanissimi ai meno giovani, di ogni estrazione sociale”.

Fin qui l’informazione nuda e cruda sulla campagna ‘Rock Save Italy’ voluta per celebrare i primi due anni di vita della versione italiana della radio creata da Richard Brenson. Per completezza di informazione bisogna anche dire che Lapo Elkann e Wayne Maser devolveranno  interamente il loro compenso per questa campagna al Sheba Medical Center dell’Ospedale Israeliano Tel Ashomer, uno dei più importanti centri di cura del Medio Oriente di cui Lapo e’ Ambasciatore di Buona Volontà.

Dunque il dato oggettivo è questo e la campagna non sembra neanche tanto male, anzi. Ognuno potrà farsi la sua idea, io però, per onestà intellettuale (?) non posso nascondervi alcune mie perplessità.

‘Rock Save Italy’ suona bene e fa anche molto figo, però salvare l’Italia, soprattutto in questo momento, sembra decisamente una cosa complicata. Se poi a salvarla non dovrà essere Superman, ma il Rock, allora perdonatemi il disfattismo, ma stiamo messi proprio male; e ve lo dice uno che mentre scrive questo piccolo e modestissimo articolo si sta frantumando i timpani con del sano e selvaggio rocchenroll.
Non che il sacro fuoco delle chitarre non possa influenzare la società, sia ben chiaro, basta ricordare l’elezione di Obama negli Stati Uniti, accompagnata come era, dal sottofondo musicale dei vari Springsteen, Pearl Jam e soci, ma è CHI in Italia dovrebbe assurgere al ruolo di novello Jim Morrison: Lapo Elkann!

Avesse fatto da testimonial per una campagna sociale contro l’abbandono del congiuntivo allora lì il caro Lapo avrebbe riscosso le nostre simpatie incondizionate. Si perché chi non avrebbe avuto un po’ di ammirazione verso il rampollo super glamour di casa Agnelli che, molto umilmente, riconosce di essere nemico della sintassi italiana, e si pone come simbolo della nuova alfabetizzazione?

Sia chiaro, non ho nulla conto Lapo Elkann ma non mi sembra proprio la persona più Rock d’Italia in questo momento; ma io sostengo anche che l’influenza suina non esiste, quindi probabilmente sbaglio.

Le sue intenzioni saranno sicuramente le migliori e ascoltando l’intervista che ha rilasciato proprio a Virgin Radio, pare ci tenga davvero a diffondere il sacro verbo del rock nel Belpaese: “C’è la possibilità di sviluppare col mondo della musica sinergie forti e portare innovazioni nel mondo della comunicazione che ne ha bisogno perché l’Italia è indietro e non avanti, c’è paura di affrontare certi temi”.

Che dire allora? Pongo a voi la questione, affezionati (o anche riluttanti) lettori di Ninja Marketing, apriamo un dibattito.
La mia opinione più o meno si è intuita, dunque, pronto anche a ricevere i vostri insulti o i vostri apprezzamenti, vi chiedo cosa ne pensate di questa campagna di Virgin Radio.

Vi piace?

Siete fan di Lapo Elkan e lo ritenete idoneo a posare stile Jim Morrison come nuova icona del Rock Italiano?

Fatevi sentire e lunga vita al rock ‘n’ roll!