Una pubblicità che non rompe le palle!

Ormai l’avrete capito: l’esperienza di Amburgo è stata davvero forte!

Al di là di ogni polemica sulla completezza o meno del bouquet dei relatori, la conferenza ha rappresentato la prima grande occasione di confronto tra molte delle realtà creative ai massimi livelli sulla scena mondiale del momento.

Stimolante l’incontro con Michael Wall della agenzia Fallon che da quasi tre anni si occupa della comunicazione Sony. Una persona di immenso spessore umano e culturale che ci ha illustrato come alla base di molti casi di successo della sua agenzia ci siano profonde riflessioni umane e filosofiche.

La nostra attenzione è stata catturata soprattutto da uno spot pensato e realizzato per il lancio del brand Sony Bravia (Best Resolution Audio Video Integrated Architecture) on air dalla seconda metà del prossimo novembre.

Proprio perché siamo sicuri che sarà uno spot che farà molto parlare di sè, ve ne diamo qualche assaggio con un video amatoriale girato a Kearny Street in San Francisco nei luoghi del set e con qualche splendida foto.

Il regista Nicolai Fuglsig, in una torrida mattina estiva, lascia cadere migliaia di palline rimbalzanti giù per una discesa. Nessuna anima è mai ripresa dalle telecamere, eppure il film è intriso di profonda umanità in ogni suo fotogramma. Mai stucchevole o retorico questo pregevole lavoro ci culla teneramente avvolgendoci in una morbida colonna sonora.

Agli albori di questo nuovo secolo, se è vero che i mercati sono conversazioni , è rassicurante vedere come grossi colossi economici scelgano di prendere una posizione ed inizino a comunicare la poesia della vita.

Lo so che non basta, ma iniziare a capire (e ad affermare) che i mercati sono fatti di esseri umani, non di segmenti demografici è un piccolo grande atto rivoluzionario.

P.S. Sospendete per un attimo il giudizio su chi e per cosa ha realizzato questo lavoro e lasciatevi emozionare. Un altro livello!

palle...

...ancora palle...

...lo sparapalle!