Tech

Chi sarà il Top Innovator? Al via il 12 e 13 aprile la seconda edizione di My Vodafone Hack

My Vodafone Hack promette di portare idee fresche e innovazioni di rottura: ecco la presentazione dell'evento

Gli hackathon rappresentano da qualche tempo una leva innovativa a disposizione di brand e aziende per portare innovazioni fresche e di rottura attraverso logiche disruptive di open innovation.

All'interno di questa arena si posiziona come protagonista Vodafone invitando giovani sviluppatori, startupper ed esperti del mondo IT - dal digital design al marketing digitale - a partecipare a “My Vodafone Hack”, l’hackathon dedicato all’app My Vodafone che si terrà al Vodafone Village di Milano il 12 e 13 aprile 2016.

Nel corso di una maratona di 24 ore i partecipanti dovranno presentare un progetto innovativo per migliorare il controllo e la gestione dei propri giga attraverso l’app My Vodafone. L’obiettivo è quello di creare un’esperienza sempre più coinvolgente per il cliente che può non solo tenere monitorato il proprio traffico dati ma anche scoprire come sfruttarlo al meglio, ricevendo offerte personalizzate in tempo reale.

Cosa dovranno aspettarsi i partecipanti? Ho avuto il piacere di chiederlo direttamente a Barbara Cominelli, Direttore Commercial Operations di Vodafone Italia.

"24 ore no stop di coding, prototipazione e divertimento, con vista su tutta Milano, dall'ottavo piano del Red Bar del nostro Vodafone Village. I progetti verranno presentati a un’ampia giuria, che oltre al nostro management include alcuni player high tech.

I progetti saranno valutati sulla base dell’originalità, della fattibilità tecnica e del time-to-market. Sarà un’esperienza entusiasmante ed energetica per tutti!"

Le registrazioni (fino al 5 Aprile 2016) hanno permesso di chiamare a raccolta talenti con percorsi ed esperienze eterogenee: i tre progetti vincitori saranno premiati con smartphone top di gamma e offerte speciali dedicate.

Come è nata questa idea innovativa? Cito sempre le parole di Barbara Cominelli:

"In un’ottica di collaborazione e co-creazione tra azienda e consumatore ci siamo resi conto che invece di testare soluzioni e prototipi con i nostri clienti potevamo fare di più: farli sviluppare direttamente a loro.

L’hackathon nasce con l’obiettivo di far lavorare assieme giovani con differenti background (design, ingegneria, marketing, etc.). Proprio da chi vive il digitale tutti i giorni ci aspettiamo dei progetti per disegnare le esperienze digitali di domani, assicurandoci cosi che la nostra app, canale di interazione principale tra Vodafone e i clienti con oltre 35 milioni di visite al mese, sia sempre up-to-date e differenziante."

Per Vodafone Italia è la seconda volta

Vodafone Italia non è nuova all'organizzazione di hackathon: già nel 2015, infatti, la media company aveva dato vita a un hackathon focalizzato su temi affini, ottenendo rilevanti riscontro in termini di interesse offline e online. Ecco sotto il video dei vincitori, un anno dopo.

A livello di social buzz, i contenuti social prodotti e pubblicati sulle properties Vodafone Italia utilizzate durante My Vodafone Hack 2015 (Facebook, Twitter e Periscope) hanno generato più di 700.000 visualizzazioni, con un engagement di quasi 33.000 interazioni totali.

Anche per quest'anno, le attese da parte dell'azienda verso i partecipanti e l'evento sono altissime:

"Il team vincitore del 2015 ha lasciato un forte impatto su My Vodafone App. La sezione “Costi e traffico” di oggi, tra le più visitate, è proprio il risultato dello scorso hackathon. Il Team 404 ha infatti sviluppato diversi prototipi, che abbiamo poi testato in usability lab con i clienti, e portato infine in produzione.

Quest’anno il brief è sulla gestione dei Giga: ci aspettiamo proposte e idee nuove e profondamente innovative."

Che dire: non resta che seguire la diretta social, seguendo e interagendo con l'hashtag #‎MyVodafoneHack!

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 50.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy