La tanto ambita app di social traffic alla fine è finita nelle mani di Google per la somma di 1,3 miliardi di dollari.
Non c'è dubbio che Waze sia una delle app più interessanti del panorama mobile e infatti era già finita nel mirino di Facebook qualche mese fa, ma l'affare poi non si concretizzò.

Waze, che fornisce le condizioni del traffico in tempo reale grazie al contributo in crowdsourcing dei sui circa 47 milioni di utenti, è sviluppata dal team Israeliano Waze Mobile e fornisce un supporto multi-piattaforma per Android, iOS e Blackberry.

Google conferma l'operazione sul suo blog ufficiale affermando che sono "eccitati sulle prospettive di miglioramento di Google Maps con alcune delle funzionalità sull'aggiornamento del traffico offerte da Waze e di miglioramento di Waze con le funzioni di ricerca di Google".

La mossa di Google non è solo strategica perché permetterà di migliorare alcuni suoi applicativi, ma anche perché rallenterà il processo di espansione di Facebook.
Secondo voi si tratta principalmente di un'azione di espansione o di un'azione difensiva?

Vuoi ancora più Ninja Power?

Accedi gratuitamente a Marketing News, Viral Tips & Tricks, Business & Life Hacks ed entra in una community di oltre 50.000 professionisti.

La tua privacy è al sicuro. Non facciamo spam.
Registrandoti confermi di accettare la privacy policy

Ninja Magazine è una testata registrata presso il Tribunale di Salerno n. 14/08 - P.IVA 04330590656.
© 2004 - 2018 Ninja Marketing Srl è un marchio registrato, tutti i diritti sono riservati
Puoi ripubblicare i contenuti citando e linkando la fonte nel rispetto della Licenza Creative Commons
PRIVACY POLICY, CONDIZIONI D’USO E COOKIE POLICY