Street Art by INWARD

L’armonia di Koralie esplode nella capsule collection dell’azienda francese Sessùn

L'arte urbana di Koralie e un brand di moda come Sessùn per una capsule collection tutta Made in France

di Silvia Scardapane

Quando una delle artiste più amate nel mondo dell’arte urbana contemporanea francese incontra un elegantissimo marchio di abbigliamento femminile nasce una capsule collection unica ed inimitabile che diventa, in un lampo, un perfetto case study per la nostra rubrica. Questa settimana siamo perciò contenti di potervi raccontare l’affascinante collezione firmata da Koralie per l’azienda francese Sessùn.

Larmonia_di_Koralie_arriva_nella_collezione_di_Sessùn

Un opera di Koralie a Montepellier

Koralie è un’artista di Montepellier che dagli anni Duemila ha scelto di contaminare la propria arte ispirandosi a costumi popolari, monumenti emblematici e tradizioni che in prima persona incrocia ed ama durante i suoi numerosi viaggi. Inizialmente, i suoi interventi erano eseguiti con particolari tipi di spazzole direttamente sulle superfici murarie; in seguito ha sperimentato la forza visiva del paste-up per poi realizzare elementi grafici con stencil personalizzati che le permettono così di unire, armata di acrilici e pennelli, le creazioni messe a punto con la computer grafica insieme alla pittura. Ciò consente a Koralie di abbattere ogni confine visivo, mescolando diversi elementi e strumenti, proprio come il matrimonio che desidera tra le culture di ogni popolo del mondo: prendono così vita bellissime geishe dal corpo di matrioska, con acconciature vittoriane ed ornamenti dell’antico Egitto. L’artista, che tra l’altro è la prima ad essersi affacciata al mondo della street art nella propria regione, adora comunicare con il pubblico e renderlo partecipe delle proprie creazioni: molto amato è infatti il suo “Pack Koraliecolor”, un libro da colorare per adulti che, tra mandala a straordinarie strutture architettoniche, aiuta ad immergersi completamente nel singolare universo dell’artista.

Larmonia_di_Koralie_arriva_nella_collezione_di_Sessùn

L’arte di Koralie è visibile sulle pareti e nelle gallerie di tutto il mondo ed ha uno scopo ben preciso: ricercare l’armonia multiculturale che ognuno vorrebbe vedere nella propria città e che a quanto pare ogni donna desidererebbe avere anche nel proprio armadio! La scelta di Sessùn appare perciò molto significativa: realizzare capi di abbigliamento per donne che adorano viaggiare con un’esplosione di stile e preziosità dei particolari che evocano luoghi ed epoche differenti.

Larmonia_di_Koralie_arriva_nella_collezione_di_Sessùn

“Koralie x Sessùn” comprende circa venti prodotti, tra cui pantaloni larghissimi, giacche da lavoro, gonne, grembiuli e persino un kit per pennelli: unico color denominatore è l’indaco, accompagnato dalla moltiplicazione di svariate applicazioni tessili come stampe, ricami e jacquard. L’indumento e gli accessori diventano così un vero nuovo mezzo di espressione per l’artista, che ha ricreato finanche un bellissimo murale etnico dai richiami naturali nello store parigino dell’azienda.

Anche la fondatrice del marchio Emma François adora viaggiare. L’idea di dare vita ad un marchio di abbigliamento femminile le nacque durante un viaggio in Sud Africa, presentato poi ufficialmente a Parigi nel 1998. Per Emma, come si legge nella sua biografia, è importante ascoltare le tendenze ma ancor più i propri sentimenti: ogni capo prodotto da Sessùn, infatti, viene attentamente studiato, quasi fosse realizzato, di volta in volta, sul corpo delle donne di tutto il mondo. Proprio per questo l’azienda lavora ormai da anni con numerosi esponenti dell’arte musicale, della ceramica ed ora anche dell’arte urbana: una altissima capacità di attenzione polimorfica e di selettività che attualmente rendono unico al mondo il marchio di Emma.

Larmonia_di_Koralie_arriva_nella_collezione_di_Sessùn

La collezione in edizione limitata “Koralie x Sessùn”, disponibile sul sito web dell’azienda e sul concept store online dell’artista, ingloba i punti di forza di una collaborazione aziendale con la lode: da una parte, la valorizzazione dell’arte del proprio Paese; dall’altra, l’importanza di evidenziare la creatività femminile in un campo costellato perlopiù da artisti di genere maschile.