Social media

Come sfruttare gli annunci di Facebook utilizzando le email

Se siete alla ricerca di idee creative è l'articolo giusto per voi: ecco come conciliare Facebook Ads con l'email marketing

Metodologie, tecniche e strumenti per Digital Strategist. Scopri il Master Online in Digital Marketing + Digital Factory di Ninja Academy: a 60 ore di didattica online puoi abbinare un percorso pratico a Milano e Roma.

Uno dei modi migliori per far conoscere il vostro prodotto/servizio è farlo in modo creativo utilizzando una valida ed efficace strategia di e-mail marketing. Considerando che le Facebook Ads si confermano sempre di più come un valido alleato per la promozione e il raggiungimento del target giusto, oggi vogliamo segnalarvi qualche idea per sfruttare al meglio la vostra mailing list. Ecco come si concilia il Facebook Marketing con l’email marketing.

Dal post al sito

Partiamo da quella più semplice che non richiede una segmentazione della vostra mailing list. Avete presente i post sponsorizzati su Facebook di Amazon?

Il modo migliore per iniziare è quello di indirizzare la vostra sponsorizzazione a tutti i vostri contatti, caricando la mailing list come un segmento di pubblico personalizzato. L’obiettivo è quello di creare un messaggio unificato attraverso diversi canali: email, Facebook, sito.

In questo caso il contenuto sarà uguale per tutti: per questo motivo accertatevi che il messaggio sia o un grande evento o un’offerta vantaggiosa accessibile a tutti. L’immagine di Amazon che vi proponiamo è un valido esempio: il colosso dell’eCommerce usa questa tattica per ricordare ai clienti l’offerta del giorno.

Considerate che, avendo usufruito di una mailing list, il pubblico conoscerà già il vostro brand, perciò quello che dovrete analizzare saranno le interazioni e le conversioni che il vostro annuncio produrrà. Chiaramente, maggiori saranno i numeri, tanto più efficace e valido sarà il vostro annuncio.

C’è chi apre e chi no

Sappiamo tutti che il numero degli abbonati alla vostra newsletter è un dato irrisorio se non si tiene conto di chi veramente clicca sulla mail che puntualmente viene inviata. Per questo motivo, segmentate la vostra mailing list e create una lista di chi apre le vostre mail. Ma non basta, da questi contatti, create una lista ulteriore ed inserite coloro i quali non compiono azioni sui contenuti delle vostre mail.

Il numero di mail si è ridotto drasticamente, vero? Non importa, ve lo assicuriamo. Creare un pubblico di qualità ed effettivamente interessato, è più importante di una miriade di contatti “poco produttivi”.

Perdita di tempo? No, siate fiduciosi!

Sierra Trading Post ha creato uno sponsored con un’offerta incoraggiante; in questo modo fa in modo che i  clienti possano usufruire di uno sconto del 20%. Adottando la loro strategia potrete conquistare l’attenzione di chi vi segue ma non è un vostro fedelissimo. Lasciando (momentaneamente) da parte chi compie le azioni con le vostre mail, questa strategia servirà per aumentare la fiducia dei vostri potenziali clienti che sembrano un po’ ‘distratto’.

Viva il carosello!

Se disponete di un sito eCommerce, allora attenzione a quello che stiamo per dirvi. Ancora una volta Amazon dimostra il suo potenziale vincente, ma di esempi validi ce ne sono a iosa! Avete notato che quando state cercando un prodotto, spesso vi appaiono prodotti simili a quello che vorreste comprare? Questa strategia fa leva sul vostro bisogno di acquisto “correlato”. State acquistando la ciotola per il vostro cane? Allora perché non prendere anche il cuscino su cui farlo dormire?

ninja_marketing_manfrotto

Ecco, la logica è questa.

Il vantaggio è che potrete segmentare ogni annuncio per ogni pubblico specifico, ma promuoverlo come un unico post. Che bella cosa l’up selling!

Un target pigro

Riprendere i vecchi clienti è meno costoso che acquisirne dei nuovi. Assodato ciò, vi consigliamo un’altra strategia da inserire nella vostra newsletter.  Qualsiasi sia la vostra azienda create delle promozioni specifiche ogni due/tre mesi. Una strategia tipica delle compagnie aeree alla quale potrete ispirarvi.

Guardate questa, è un ottimo esempio!

Mese specifico, target specifico (studenti Erasmus) in collaborazione con ESN, il network internazionale degli studenti Erasmus. O questo del Southwest Airlines.

In questi casi inserite un codice promozionale, uno sconto, un riferimento specifico. Sentirsi considerati è il primo passo per avvicinarsi ad un prodotto.

Siamo tutti uguali?

Il modo più efficace per allargare il pubblico e raggiungere nuovi clienti è quello di creare target simili a quelli che avete già attirato. Questo sarà utile per allargare i vostri contatti e puntare sempre di più su una strategia cross mediale come quella che vi abbiamo proposto.
Vi chiederete: non è sufficiente promuovere tramite le mail il sito o sponsorizzare un post? Forse. Ma questo dipende da voi, da quanto siete in grado di creare capillarità con i vostri strumenti.

Guardate questo post di McDonald’s, non è sponsorizzato, ma è una vera call to action che avrebbe effetto anche con l’email marketing.

ninja_marketing_ads_facebook

Con questo cosa vogliamo dirvi? Non accontentatevi di un solo canale, il mondo del web è bello perché è vario. Chi riceve le vostre mail non è detto che sia un Facebook dipendente, conquistatelo, fategli capire che la vostra presenza sul social ha un suo perché!

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?