App

Contatti fidati: l’app di Google arriva su iOS

È un'app per la sicurezza personale che apre una linea diretta di condivisione tra te e i tuoi cari

Google ha lanciato finalmente la sua Trusted Contacts anche per dispositivi iOS, sette mesi dopo la prima versione per Android.

Ora anche gli utenti Apple potranno designare alcuni dei loro contatti come “trusted”, dandogli cioè la possibilità di controllare le attività recenti e la posizione in cui si trova il device e, si suppone, anche l’utente.

Un’app molto utile che permette ai tuoi contatti “trusted” di controllare se sei sano e salvo in casi di emergenza, evitando di allarmare amici e parenti in caso tu non possa rispondere al telefono, o più semplicemente permette di sapere la tua posizione e far sapere al tuo partner quando buttare la pasta!

trusted-contacts

In caso di attivazione di “Trusted Contacts” l’utente potrà sempre rifiutarsi di segnalare la propria posizione, ma se non risponderà alle richieste, automaticamente il sistema invierà un messaggio ai contatti dopo un determinato lasso di tempo, anche se sei offline o se il tuo telefono ha la batteria scarica. Questo intervallo temporale dopo il quale scatta in automatico il messaggio è personalizzabile e questa è uno dei primi aggiornamenti inseriti nelle nuova release e disponibili anche per Android (prima l’allarme scattava dopo soli 5 minuti).

Altra novità: Google permette da oggi di aggiungere i propri trusted contacts anche tramite SMS, basterà seguire il link arrivato sul cellulare, loggarsi con il proprio account Google e seguire le istruzioni.

Come funziona “Trusted Contacts” lato utente?

Dopo essersi loggati con il proprio account Google al sistema, è necessario attivare la propria cronologia delle posizioni, che permette, creando mappe giornaliere dei tuoi spostamenti, a Big G e ai tuoi contatti “trusted” di monitorare tutti i tuoi movimenti e conoscere le tue ultime attività.

Esistono già diverse App che permettono la geolocalizzazione degli smartphone e la condivisione della propria posizione, pensiamo anche semplicemente la funzione “Amici nelle vicinanze” di Facebook o il “Safety Check” in caso di emergenza, ma Google ha deciso di entrare da protagonista nel settore del location-sharing e gli avversari sono avvisati!

Trusted Contacts è sicuramente un’app molto utile, che preoccupa sempre un po’ sul lato privacy – ma oramai il concetto di privato è sempre più labile nella società moderna –  che potrà essere di grande aiuto soprattutto nelle situazioni di emergenza o alle coppie più gelose!