Facebook

Facebook: le Messenger ADS introdotte in tutto il mondo

L'app di messaggistica istantanea di Facebook si avvicina ai suoi competitor asiatici, introducendo gli annunci pubblicitari nelle conversazioni

Francesco Gavatorta
Francesco Gavatorta

Editor Social @Ninja Marketing

Era questione di tempo: dopo averli testati in Australia e Thailandia, anche su Messenger stanno per sbarcare gli annunci pubblicitari. Le Messenger ADS sono disponibili, nella loro prima release, dall’11 luglio, e sono pronte ad arricchire l’esperienza d’utilizzo degli oltre 1 miliardo e 200 milioni di utenti che ogni giorno usano l’app di Facebook per chattare, approfittando sostanzialmente delle stesse specifiche di profilazione su cui conta la piattaforma di social networking creata da Mark Zuckerberg.

messenger-ads
I Messenger ADS si affiancano alle soluzioni già proposte per rendere ancora più performante il canale di chat, le quali sono già note e disponibili per l’utilizzo. Nella fattispecie, per fare un veloce recap, parliamo di:

– aprire la conversazione con un messaggio di benvenuto sponsorizzato (FAQ a Facebook Business qui);
– sfruttare la piattaforma proprietaria di Messenger per gestire conversazioni attraverso i BOT (operazione già egregiamente svolta da diversi brand, quali Sephora, Skol e SnapTravel, come riportato sul sito ufficiale);-
– rivitalizzare la conversazione proponendo all’utente messaggi sponsorizzati (tutorial al servizio qui).

chatbot_su_facebook_messenger_6_consigli_prima_di_lanciarne_uno_1

Dove verranno visualizzati i Messenger ADS? All‘apertura dell’app mobile, l’utente troverà l’inserzione pubblicitaria, che potrà reindirizzare o a un sito esterno (quindi, se malauguratamente non lo avete ancora fatto, rendere responsive il vostro design!), o a una conversazione, il che rende ancor più interessante l’utilizzo dei BOT nelle strategie di engagement attraverso le conversazioni uomo-macchina (pensate a una call to action azzeccata che attira l’attenzione dell’utente appena entrato su Messenger, che viene guidato a una conversazione in cui, attraverso la profilazione, un BOT è in grado di proporre prodotti adatti esattamente a quel contesto…).

La scelta avvicina prepotentemente Messenger ad altre app molto utilizzate in particolare in Asia come WeChat, dove da sempre sono presenti ADS all’interno dello spazio dedicate alle conversazioni, tanto da influenzare pesantemente le abitudini d’utilizzo della stessa app.

Per cominciare a realizzare le vostre ADS, non dovete far altro che visitare la piattaforma di Facebook Business, in attesa che altre feature vengano introdotte nei prossimi giorni.

Che ne pensate, amici lettori? Diteci la vostra sulla nostra pagina Facebook, nel nostro gruppo LinkedIn oppure scrivendoci su Twitter!

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?