Mobile Marketing

Google for Jobs: trova lavoro con l’aiuto di Google

Come Google cambierà il settore del recruiting

Luca Cannarozzo

Web Strategist

    Quante volte avrei cercato lavoro online? Quante volte ti sei chiesto da dove cominciare? Ecco, Google in questi giorni ha voluto offrire una risposta proprio a questi interrogativi.

    L’obiettivo di Big G è semplice e il procedimento che si cela dietro questa novità lo è ancor di più! Google for Job è il nome utilizzato per indicare questa nuova feature che promette una vera e propria semplificazione nella ricerca di un impiego sul più grande motore di ricerca del pianeta, per l’appunto Google. Ma di cosa si tratta? Scopriamolo insieme.

    Google for Job, una prevedibile novità

    google-for-job

    Google for Job è una novità che stata lanciata in questi giorni negli USA, fruibile da mobile e da desktop , e che promette numerosissime novità. Ma procediamo per gradi.

    Si tratta di un elenco di tutte le proposte di lavoro disponibili sul mercato. In cima ai risultati Google ci offrirà, ad ogni ricerca contenente delle keyword legate ad un settore di riferimento, un insieme di annunci che il motore di ricerca estrarrà non solo dai siti web, ma anche dai grandi network come LinkedIn, Monster e tantissimi altri portali dedicati.

    Una bellissima novità che ha suscitato sin da subito un grandissimo entusiasmo non solo per la nuova feature, ma soprattutto per le numerose qualità del progetto. Infatti l’utente ha la possibilità, oltre che cercare con maggiore facilità l’annuncio lavorativo più idoneo alle proprie competenze, potrà anche applicare dei filtri per giungere ancor agevolmente al risultato sperato.

    I filtri possono essere molteplici, come ad esempio la geolocalizzazione, ma tutti orientati alla semplificazione dell’intero processo.

    Le inevitabili modifiche dell’algoritmo

    Google for Job sembra essere una delle novità più interessanti di questi mesi. Un’innovazione già annunciata da Google verso la fine dello scorso anno e definitivamente attiva in questi primi mesi del 2017. Ma la domanda che tutti noi tecnici (e non solo) ci siamo posti dinnanzi ad una novità di questo genere e che ha scaturito anche a livello internazionale, è stata: quali saranno le consequenziali modifiche che saranno apportate all’algoritmo di Google? Ovviamente non si sa nulla di certo. E forse non lo si saprà mai.

    Google ha confermato che ovviamente delle novità ci saranno. L’algoritmo sarà capace di estrarre gli annunci dai siti web, ordinarli ed introdurli nei risultati di ricerca evitando fastidiosi doppioni. Ma come farà ad ottenere tutto ciò?

    Google ha esplicato due chiare modalità:

    1. Modificando ed inviando la nuova sitemap del sito web;
    2. Pubblicando dei Job Postings; 

    Questi saranno gli strumenti che Google offre a tutti gli utenti interessati al progetto. Per saperne di più e per scoprire tutti i dettagli nello specifico, ti invitiamo a leggere la pagina con quale si annuncia il rilascio di questa nuovissima piattaforma.

    Scritto da

    Luca Cannarozzo

    Web Strategist

    Blogger, formatore e Web Strategist freelance. Specializzato nel settore turistico ed appassionato di viaggi, tecnologia e di meditazione orientale.. ma anche di numeri, trend ... continua

      Condividi questo articolo


      Segui Luca Cannarozzo .

      Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it