Week in Social

Week in Social: dalle nuove dirette Facebook al Family Group di Google

Facebook punta (ancora) sui Live, Instagram e Snapchat propongono nuove stories e nasce il Family Group di Google

Martina Masullo
Martina Masullo

Social dreamer

Nell’ultima settimana sei stato troppo occupato e ti sei perso qualche novità dal mondo social? Ti stai chiedendo quali siano le ultime funzioni introdotte da Facebook, Instagram o Snapchat? Ecco, allora sei nel posto giusto al momento giusto. Oggi è venerdì e questa è la nostra Week in Social, la rubrica dedicata a tutte le novità che i social ci hanno regalato nell’ultima settimana.

Facebook

Quando si parla di novità il re dei social network non delude mai e questa volta ci regala un’altra settimana ricca di imperdibili news, alcune delle quali fanno sorridere ed altre meno.

Infatti, mentre in Italia i numeri di Facebook continuano a crescere, arrivando a più di 30 milioni di utenti attivi su base mensile – di cui 28 tramite dispositivo mobile – cresce anche il fenomeno del revenge porn. Sono 54 mila, infatti, i casi di revenge e di estorsione sessuale che il team di Zuckerberg ha dovuto analizzare in un solo mese. I dati saltano fuori dai “Facebook Files”, una sorta di regolamento che la piattaforma deve seguire quando si trova di fronte a contenuti ambigui: violenza, terrorismo, fake news e, ovviamente, anche sesso, pornografia e pedo-pornografia.

Revenge Porn

La strada da fare è ancora lunga non solo perché ancora non sono previste, per la cyber vendetta sessuale, “fattispecie penali specifiche relative al fenomeno”, ma anche perché, in realtà, non esiste ancora la possibilità di eliminare immediatamente, senza mediazioni, i contenuti imputati.

Ma le news non finiscono qui: Facebook punta, di nuovo, sulla funzione Live. In che modo? Innanzitutto, dando la possibilità agli utenti di aggiungere una chat privata al proprio video in diretta. L’interazione avverrà tramite Messenger e il social network ha annunciato che, entro l’estate, la funzione potrebbe essere estesa a diversi paesi. Inoltre, gli utenti potranno anche trasmettere in streaming in partnership con un amico. Dunque, Facebook punta, ancora una volta, sulla partecipazione degli utenti e sull’engagement.

LEGGI ANCHE: Ora puoi invitare i tuoi amici alle dirette su Facebook Live

facebook_live_chat_with_friends

Altre due novità arrivano sempre dal colosso di Menlo Park. La prima: sta per partire “Order Food”. Di cosa si tratta? Di un nuovo spazio che il social network mette a disposizione delle aziende che vogliano sfruttare gli oltre due miliardi di utenti attivi.

Utilizzarlo sarà molto semplice: cerca, tra tutte quelle a disposizione, le pietanze che preferisci, paga online e aspetta che un fattorino ti consegni tutto a casa tua.

Certo, a colpo d’occhio, potrebbe sembrare che Facebook voglia soffiare il posto ai servizi già esistenti, ad esempio Just Eat, ma, in realtà, non è così. Sì, perché Order Food non intende fare altro che semplificare il contatto tra gli utenti affamati e le piattaforme che già svolgono questo servizio. Se Facebook è una grande potenza, perché non sfruttarla al meglio?

order-food-2

La funzione è ancora in fase di sperimentazione ma si pensa che a breve potrà essere attiva a tutti gli effetti.

La seconda: Facebook rielabora i trending topic e lo fa per permettere agli utenti di trovare più facilmente i contenuti e le notizie più interessanti. Facebook indicherà alcune delle storie più popolari riguardo un determinato argomento oppure i tre argomenti più diffusi riguardanti la propria regione d’appartenenza. Si tratta, ancora una volta, di una funzione sperimentale che gli utenti potranno, comunque, disattivare quando vorranno.

facebook

Instagram

Altre importanti novità arrivano dal social network fotografico più popolare e discusso di sempre.

La pagina ufficiale di Instagram ha di recente annunciato “due nuovi modi per scoprire il mondo che ti circonda: le storie con hashtag e luogo”. In questo modo, una volta su “Esplora”, in alto, vedrai le storie pubblicate dagli account vicino a te, geograficamente parlando. Ma non solo: cercando un particolare hashtag potrai entrare in contatto anche con le storie correlate ad esso e che quindi t’interessano più di altre.

LEGGI ANCHE: Instagram: da oggi puoi scoprire nuove Storie con hashtag e luogo

instagramstoriesnews

Un’altra funzione di Instagram, invece, permetterà all’utente di archiviare i post già pubblicati senza cancellarli del tutto e anche di ripristinarli in qualunque momento. Si tratta, insomma, di una sorta di limbo dove tenere i post che non vuoi cancellare ma che non sei neanche sicuro di voler mostrare a tutti. Insomma, hai tempo per decidere! Comodo, no?

Per archiviare un post basterà cliccare sui tre puntini e poi su “Archivia”. Per ripristinarlo invece, bisognerà andare su “Profilo” e poi fare clic sulla freccia circolare in alto a destra.

instagram

Piccole modifiche per un social network migliore e più completo!

Snapchat

In continua corsa per stare al passo con Facebook e Instagram, anche Snapchat punta sulle storie.

In particolare, si tratta di “storie di gruppo”, in comune. Insomma, storie create da più utenti. Un utente inizierà una storia che poi potrà essere ampliata o modificata da altri. Un’ottima soluzione per la pubblicazione di foto e video di compleanni, eventi, feste di qualsiasi genere. Per creare una storia di gruppo basterà cliccare, come per le storie normali, su “Crea storia”.

Google

Per finire, diamo il benvenuto alle novità di Google formato famiglia per la condivisione di foto, note e calendari.

familylink

L’opzione “Family Group” permette ad un massimo di sei persone di utilizzare gli stessi giochi e app, di guardare gli stessi video, foto e programmi TV. Questa funzione assume un’importanza notevole per il fatto che una particolare attenzione è rivolta ai minori.

Sì, perché, attraverso la funzione “Family Link”  il titolare o l’amministratore del gruppo potrà monitorare e gestire i potenziali account dei minori di 13 anni. Come? Impostando metodi di pagamento e decidendo chi, tra i componenti del gruppo, può accedere a determinati servizi. Addirittura, questa opzione permetterà di tenere d’occhio il tempo trascorso dal minore sullo schermo e impostare l’orario di spegnimento del dispositivo utilizzato.

Insomma, un’altra settimana ricca di irresistibili novità dal mondo dei social. Alla prossima Week in Social, al prossimo venerdì!

Scritto da

Martina Masullo

Social dreamer

Ho 23 anni e sono laureanda in Corporate Communication and Media all'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista e social media editor, ho coniugato due delle mie ... continua

Condividi questo articolo


Segui Martina Masullo .

Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it