Advertising

Festa della donna: i 10 spot più belli di sempre

Una selezione di spot davvero inspirational che ti faranno sentire orgogliosa di far parte del "gentil sesso", non solo l'8 Marzo

Carol Frer

Insights * Brand * Comms

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una vera rivoluzione della figura della donna nella pubblicità, con messaggi che spaziano dall’accettazione della propria estetica a tematiche più “scomode”, come la disuguaglianza tra i sessi, la violenza sulle donne, la pubertà.

Festa della donna 2017, un messaggio oltre la pubblicità

Un’evoluzione del contenuto pubblicitario che ben si inserisce nel trend delle campagne per brand “socialmente responsabili”, che sta generando qualche polemica tra pubblicitari, sociologi ed opinionisti, pronti a scagliarsi chi a favore, chi contro il #femvertising

Non c’è dubbio che queste campagne siano state sviluppate dai brand per obiettivi commerciali, ma molte portano un messaggio potente che vale la pena condividere!

Abbiamo selezionato i dieci spot per la Festa della Donna che negli ultimi anni sono riusciti a incarnare al meglio lo spirito di questa giornata e a lanciare un messaggio positivo per tutte.

LEGGI ANCHE: Facebook, Disneyland Paris e Cirque du Soleil: i migliori annunci stampa della settimana

1. Ariel, #ShareTheLoad

Un padre che scrive una lettera alla propria figlia scusandosi per conto di ogni padre che ha dato il cattivo esempio non occupandosi delle faccende domestiche.

Adatto sia alle donne, che si sentiranno gratificate e riconosciute per i tanti impegni e il celeberrimo multi-tasking, sia agli uomini con elevato senso critico.

2. Barbie, Imagine the Possibilities

Il divertente copy invita le piccole protagoniste ad usare la propria fantasia per trovare la propria strada e diventare “tutto ciò che vorranno essere” da grandi: che sia essere una professoressa, un veterinario, o ancora -perché no – intraprendere una professione tipicamente maschile come il coach di football.

LEGGI ANCHE: Lo spot di Barbie abbatte gli stereotipi di genere: i papà giocano con le bambole

3. The Clinton Foundation, We are not there yet

La Clinton Foundation ha sviluppato questo spot per la Festa della Donna del 2015 riassume bene alcuni dati sulla disuguaglianza di genere:

“…Una ragazza su 4 nel mondo si sposa prima di aver compiuto 18 anni”

O ancora

“ negli Stati Uniti in media una donna guadagna in media 78 centesimi per ogni dollaro guadagnato da un uomo”

Tema quest’ultimo che scandalizza particolarmente le celebrità presenti nello spot, tra cui Sienna Miller e Cameron Diaz.

4. Always, #Likeagirl

Una campagna di un paio di anni fa, che ha ottenuto un successo estremo sui social. L’idea creativa ruota intorno al significato di “Like a girl” (dalle nostre parti lo tradurremmo in “come una femmina”), espressione spesso utilizzata in modo dispregiativo.

Ma chi l’ha detto che “come una femmina” debba essere per forza un insulto?

5. Verizon, Inspire Her Mind

Seguiamo la vita della giovane e vivace protagonista, dai suoi primi passi fino all’adolescenza, e le frasi dei genitori per dissuaderla dall’avvicinarsi alla scienza.

La pubblicità gioca sul doppio significato di pretty in Inglese (che significa sia “bello/carino” che “abbastanza/piuttosto”) e si conclude con la frase:

“Isn’t it time we told her she is pretty brilliant too?”

6. Pantene, Labels Against Women

Quante volte ci siamo ritrovate, magari al bar a discutere di come se certe azioni fossero state intraprese dagli uomini sarebbero stati osannati, mentre quando vengono compiute dalle donne vengono etichettate in modo completamente diverso?

La pubblicità di Pantene gioca proprio su questa dualità e invita le donne a non farsi limitare dalle etichette e “Be strong and shine”.

7. Dove, Real Beauty Sketches

Forse lo spot più storico e noto di questa selezione, parte della campagna Real Beauty, che si ripropone di usare la bellezza come un’arma di sicurezza in se stesse e non fonte di ansia.

L’idea di questo specifico copy è dimostrare che noi donne “siamo più belle di quanto crediamo”. Per farlo Dove ha reclutato uno specialista in identikit per creare ritratti sulla base della descrizione che le protagoniste gli davano di se stesse per poi metterli a confronto con quelli creati sulla base delle descrizioni che degli sconosciuti hanno dato di loro.

Se ancora non avete visto questo video preparate i fazzoletti!

8. Microsoft, #MakeWhatsNext

L’International Women’s Day 2016 ha avuto come tema principale la parità tra i sessi. In questa occasione Microsoft ha deciso di contribuire al dibattito mostrando il contributo che le donne hanno dato allo sviluppo scientifico e tecnologico della nostra società.

In questo video Microsoft ha chiesto a bambine e ragazze di diverse età di menzionare inventori/inventrici famose (il termine “inventors” in inglese è di genere neutro): tanti i nomi al maschile, da Da Vinci a Tesla, ma quando invece si parla nello specifico di inventrici, quali sono i nomi che vengono in mente?

Lo spot ci ricorda alcune delle migliori invenzioni in rosa, per celebrarne il ruolo nel progresso della società e stimolare le nuove generazioni di bambine a dedicarsi a carriere nella scienza.

9. Pantene, Not Sorry

Vi siete mai accorte che noi donne chiediamo sempre “scusa”?

Pantene ci propone una serie di scene in cui potremmo essere più assertive e risolute, al motto di “Sorry, notsorry”.

10. Under Armour,  I will what I want

Questo spot del brand di abbigliamento e accessori sportivi Under Armour ci invita a credere in noi stesse e nelle nostre capacità, anche quando tutto sembra dirci il contrario, e lo fa attraverso la storia di Misty Copeland, che contro ogni aspettativa (razziale e fisica) è riuscita a diventare prima ballerina dell’American Ballet Theatre.

Il tema dell’International Women’s Day 2017 è Be bold for change, in attesa di scoprire come i brand interpreteranno questa idea, vi facciamo i nostri migliori auguri per la Festa della Donna e vi invitiamo a condividere con noi gli esempi di donne che con il loro coraggio hanno contribuito e contribuiscono, anche nel loro piccolo, a cambiare il mondo.

Happy International Women’s day!

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?