Street Art by INWARD

Flycat for Bramas, quando la street art incontra la moda

Una woman collection primavera-estate tutta Made in Italy

Questa settimana Streetness approfondirà il tema delle collaborazioni tra street artisti e aziende raccontando un case-study tutto italiano che mette insieme un pioniere dell’arte urbana e un giovane brand milanese: Flycat e Bramas.

Flycat, al secolo Luca Massironi, si avvicina al writing all’età di tredici anni, iniziando a trascrivere le lettere del suo nome – ispirato al cartone animato di Hanna & Barbera “Top Cat” – prima con pennarelli e poi con gli spray. Il perfezionamento e la ricerca artistica lo conducono nei primissimi anni Novanta negli Stati Uniti, dove gli incontri con Phase2 e con Kase2, esponenti di punta nel mondo del writing, sono fondamentali per apprendere nuove tecniche ed assorbire energie.

''Inferno'' l'opera di Flycat esposta a Casa Milan Gallery, Milano

”Inferno” l’opera di Flycat esposta a Casa Milan Gallery, Milano

In seguito, l’arte di Flycat ha conquistato l’Italia e l’estero, con progetti di spessore, numerose mostre e diverse collaborazioni. Tra queste, molte realizzate nel mondo della moda con Levi’s, Rado Swiss e Adidas (per citarne alcune). Oggi, Flycat ha prestato la propria vitalità artistica a un nuovo fashion brand i cui capi si ispirano agli anni Cinquanta e Ottanta.

“Bramas nasce dalle mie due grandi passioni: la moda e l’arte. Grazie alla collaborazione con un grandissimo street artist come Flycat, abbiamo dato vita ad una capsule collection che riproduce i suoi dipinti su capi d’abbigliamento unici e di classe” Ambra Danesi, fondatrice del marchio Bramas

flycat_for_bramas_ streetart_incontra_la_moda

Sono sempre più numerosi i marchi italiani che si ispirano al mondo della Street Art, in particolar modo nell’ambito dell’abbigliamento streetwear, ma, al contrario di quanto si possa pensare, la moda e l’arte di strada hanno un legame ben più saldo, storico e coscienzioso.

“Ho iniziato a dipingere sui capi d’abbigliamento dalla metà degli anni Ottanta. Quando sono entrato in contatto con il mondo Hip Hop, infatti, qui in Italia c’erano pochi marchi e pochi capi tra cui poter scegliere. Vivevamo nell’immaginario degli Stati Uniti e per essere originali era necessario personalizzare il proprio stile con pennarelli e spray. In seguito ho approcciato al mondo della moda in maniera più professionale perché ho trovato in esso terreno fertile per portare la mia arte anche al di fuori delle gallerie. Credo che la moda sia meno statica dell’arte contemporanea: è arte in movimento. Ciò mi ha spinto anche a collaborare con Bramas, individuando insieme ad Ambra Danesi lo stile e le cromie più adatte per questa partnership” Flycat

La woman collection primavera-estate “Flycat for Bramas” è caratterizzata da tre capi principali, in un mix tra bon ton e forme a palloncino, con body, bomber e longuette, sui quali l’alfabeto di Flycat esplode sprigionando tutta la sinergia tra passato e futuro contenuta nella sua produzione artistica. Interessante è anche l’impiego delle stoffe, tessuti naturali come lino, cotone e seta di qualità o di materiali tecnici come rete, pvc e neoprene. Resta fondamentale il recupero dell’artigianalità, sottolineato in tal caso dal lavoro manuale di Flycat per la capsule collection.

flycat_for_bramas_ streetart_incontra_la_moda

Bramas è quindi un marchio fresco ed innovativo che ha scelto un debutto ricercato nel mondo della tradizione tessile nostrana, puntando sul più famoso interprete del fenomeno del writing in Italia e confermando così l’importanza di veri e propri sodalizi artistici per la realizzazione di prodotti unici e riconoscibili.