Mobile Marketing

MWC 2016: ecco le anteprime mobile più interessanti

Quest'anno il Mobile World Congress è tutto dei produttori asiatici

Come ogni anno, il Mobile World Congress fa da vetrina ai dispositivi che vedremo sul mercato entro la prossima primavera. Noi di Ninja Marketing abbiamo raccolto le 5 proposte più interessanti in un unico post, nell’attesa di vedere come si comporteranno una volta raggiunti gli scaffali dei negozi!

Samsung Galaxy S7/S7 Edge

Arriva puntuale il modello di punta della casa coreana, aggiornato a dovere rispetto alla precedente versione. Il Galaxy S7 monta un pannello super AMOLED da 5,1″ a risoluzione 2K, con una densità di 534 pixel per pollice, per garantire la massima leggibilità. Il pannello avrà la modalità “always on”, e permetterà all’utente di controllare in ogni momento ora e notifiche, anche a schermo bloccato.

Dal punto di vista del design, questo smartphone ricorda molto il Note 5, con la sua fotocamera pronunciata. Il processore che muove questo terminale è un Exynos 8890, octa-core a 2,3Ghz (solo per la versione internazionale; il Galaxy S7 americano avrà un Qualcomm quad-core da 2,1Ghz), con ben 4Gb di memoria Ram a supporto. il Galaxy S7 sarà anche un buon alleato per gli amanti delle avventure subacquee e delle telefonate sotto la pioggia: il terminale ha la certificazione IP68, e può dunque resistere a 30 minuti di immersione fino ad 1 metro di profondità.

Novità anche sul fronte delle fotocamere: la posteriore è una 12mpx con apertura focale a 1,7f e tecnologia dual pixel, una modalità di messa a fuoco utilizzata nelle reflex di ultima generazione, mentre la fotocamera anteriore è da 5mpx. Il terminale, ovviamente, gode della connettività LTE ed avrà una batteria da removibile da 3000Mah, ricaricabile anche tramite dock wireless.

L’S7 Edge si differenzierà dall’S7 per il display curvo e più grande (5,5″), oltre ad una batteria maggiorata (3600Mah). Entrambi i dispositivi verranno venduti nella variante da 32 o 64 Gb di memoria, espandibili tramite microSD fino a 200Gb: conservare i vostri dati non sarà un problema. I prezzi partono da €729 per il Galaxy S7 e da €829 per l’S7 Edge.

Lg G5

Il primo teaser di Lg G5 punta tutto sulla praticità nell’uso di tutti i giorni; si tratta di un dispositivo particolare, predisposto per dei moduli aggiuntivi. Vediamo meglio le sue caratteristiche: il pannello da 5,3″ ha anche qui una risoluzione 2K ed è always on, mentre il processore è uno Snapdragon 820 con 4Gb di Ram a supporto. La batteria da  2800Mah è rimovibile.

Il G5 monta ben 3 fotocamere: sul fronte ne abbiamo una da 8mpx, mentre sul posteriore ne abbiamo una principale da 16mpx e una ausiliaria da 8, grandangolare a 135°. Le due fotocamere posteriori possono interpolare le inquadrature per scattare un’unica foto più estesa. La memoria di archiviazione parte da 32Gb, espandibile però fino a 2Tb grazie a uno dei moduli dedicati disponibili. I moduli compatibili per questo terminale, che si montano sostituendoli alla parte inferiore della scocca in metallo, vanno a “specializzare” il proprio Lg G5 a seconda delle proprie esigenze.

Tra i vari moduli disponibili c’è uno che trasforma il G5 in un impianto Hi-Fi, un’altro che apre lo smartphone alle potenzialità dei settaggi tipici delle reflex, e addirittura un modulo per comandare un drone. L’era dei moduli per smartphone, dunque, viene inaugurata da Lg. Oltre ad avere la presa Usb Type c, anche qui è scontata la presenza dell’LTE. Il prezzo ufficiale non è ancora stato dichiarato.

Xiaomi MI5

Una delle sorprese più gradite del MWC2016, visto il rapporto qualità prezzo ed il design azzeccato, è il MI5 di Xiaomi, produttore cinese che ha raggiunto il pubblico mainstream grazie alla qualità e la convenienza dei propri prodotti. Il terminale è LTE e monta un display Full HD da 5,2″ e un tasto home fisico che fa anche da lettore di impronte. Anche qui troviamo un Qualcomm Snapdragon 820 con 3Gb di ram DDR4 a supporto (4 per la versione con 128Gb di storage).

La fotocamera posteriore è una 16mpx con doppio flash, apertura focale a 2f e la possibilità di registrare video in 4k, mentre quella frontale è una 4mpx. il MI5 ha una batteria integrata da 3000Mah con capacità di ricarica veloce. due particolarità: il terminale monta il sistema operativo MIUI 5, basato su Android 6.0, ma ottimizzato da Xiaomi; inoltre, il retro della scocca ha una curvatura in ceramica nella parte posteriore.

Il prezzo è una delle componenti forti di questo device ad alte prestazioni: il corrispettivo di €279 per la versione base, previa modifiche di prezzo sulla base dei mercati e delle imposte.

Huawei MateBook

Potremmo definirlo quasi un fuori concorso, questo Huawei MateBook: un tablet Windows 10 convertibile che strizza l’occhio all’utenza business. Il MateBook sembra soddisfare le esigenze di chi cerca la portabilità di un tablet con la compatibilità e la produttività di un laptop; il dispositivo ha un pannello LCD da 12″ con risoluzione 2k ed è alimentato da una batteria da 4430Mah, che dovrebbe garantire fino a 10 ore di utilizzo.

La batteria si ricarica velovemente tramite l’USB Type C, ma può essere caricata anche con il caricabatterie standard, incluso nella confezione, delle dimensioni molto contenute. Tre i processori dual-core disponibili, tutti della nuova serie M di intel: M3, M5 ed M7, che arrivano fino a 3,1Ghz. La Ram parte da 4Gb ed arriva a 8 per i modelli più costosi, mentre la memoria SSD parte da 128Gb fino ai 512. Come si vede dal video di presentazione, il dispositivo ha alcune chicche: il bilanciere del volume legge anche le impronte digitali.

Gli accessori, acquistabili a parte, consistono in un pennino con funzioni avanzate (il pennino standard è già incluso nella confezione) e in una tastiera retroilluminata con tasti a corsa breve (simile a quella del MacBook, per capirci). Attraverso il pennino deluxe sarà possibile accedere a funzioni interessanti, come il puntatore per le presentazioni aziendali o il disegno a mano libera. Disponibile in due colorazioni (fronte nero e retro grigio o fronte bianco e retro oro), questo dispositivo viene venduto, a seconda della configurazione, ad un prezzo che parte da €799 e arriva fino a €1799.

MWC 2016: una piccola mossa verso l’esigenza di innovare il mercato

Dai prodotti presentati durante il MWC 2016 individuiamo un unico grande trend: a parte i big player, che incrementano le potenzialità dei propri prodotti di punta contando su uno zoccolo duro di utenti affezionati, tutti gli altri produttori stanno ponendo un focus sull’innovazione di costo o di prodotto, lavorando su funzioni innovative o sul raggiungimento di un grande rapporto costi/qualità.

Ci sono altri prodotti del MWC 2016 che hanno colpito la vostra attenzione? Fatecelo sapere su Facebook o Twitter!