Social Media

Year in social. Tutte le novità social media del 2015

Dall'empathy button ai promoted pin, passando per i cuori di Twitter. Cosa aspettarci dal nuovo anno social

Impara le strategie e gli strumenti per il Social Media Management. Scopri il Master in Social Media Marketing, Formula Online + Aula pratica (opzionale) a Milano e Roma di Ninja Academy.

Ci siamo buttati alle spalle questo 2015, è tempo per i bilanci e tempo per capire cosa salvare e cosa buttare di questo intenso anno social. Dopo grandi abbuffate e baci e abbracci a volontà è quasi ora di rimettere le mani in pasta.

Prima di buttarci a capofitto in un anno già ricco di annunci e promesse in casa social, ripercorriamo insieme le tappe che mese dopo mese hanno segnato grandi e piccoli cambiamenti all’insegna sempre di un maggior coinvolgimento con utenti e follower.

Le novità social del 2015

Le social news di Gennaio

L’anno parte con qualche riserva e con piccoli cambiamenti, dobbiamo aspettare ancora qualche mese per le importanti rivoluzioni social. Per inaugurare il nuovo anno Twitter rende disponibili i messaggi diretti di gruppo ovvero la possibilità di conversare in privato con dei gruppi di persone. Ma non è finita qui, Twitter apre il nuovo anno offrendo ai propri utenti la possibilità di creare video anche dalla versione mobile ma soprattutto introduce il “Mente non c’eri”, la segnalazione di alcuni tweet pubblicati da chi seguiamo quando non siamo connessi.

Pinterest introduce i tanto agognati Promoted pins. Ora brand e aziende potranno promuovere e sponsorizzare prodotti e servizi anche su Pinterest. Cambio di rotta anche sul social professionale per eccellenza: Linkedin permette ai propri utenti di contattare e mandare messaggi (InMail)anche a contatti con cui non esiste un collegamento.

Snapchat con la funzionalità Discover, ovvero la possibilità di visualizzare contenuti provenienti da fonti esterne, chiude il primo mese dell’anno.

Facebook

Febbraio 2015

Facebook inizia ad apportare i propri cambiamenti che diventeranno poi più significativi verso metà anno. Si parte con l’aggiornamento della sidebar del profilo. La timeline del profilo utente si arricchisce di box e informazioni utili a profilare i propri interessi e tenere traccia delle attività degli utenti sul social network.

Twitter Ads lancia invece il servizio Quick promote il modo per promuovere un tweet (trasformandolo in post sponsorizzato) che sta ricevendo già un buon riscontro.

Marzo 2015

Entra in scena Instagram con Carousel, ovvero la possibilità di generare degli slideshow, immagini che scorrono nello stesso spazio da destra verso sinistra o viceversa come avviene nella rotazione di un carosello e Link cliccabili da poter inserire nelle descrizioni dei post e rimandare i far approdare i follower su landing page dedicate.

Instagram

Aprile 2015

Aprile dolce dormire? Non per Mark Zuckerberg . Facebook cambia nuovamente l’algoritmo del news feed, ovvero più contenuti degli amici e più di un post dalla stessa pagina. Dal microblogging arriva invece Curator, la piattaforma che raccoglie contenuti su argomenti specifici proveniente dallo stesso Twitter e dalla app Vine.

Maggio 2015

Novità targata Facebook per gli amanti della lettura e di attualità: in campo gli Instant Articles, ovvero la possibilità di pubblicare contenuti sul social network nel nuovo formato di lettura che permette la visione immediata della pagina sui cellulari.

Pinterest investe sempre di più sull’advertising a pagamento e questa volta punta sui Cinematic pin, ovvero pin che si animano quando l’utente scorre la sua timeline esattamente nel punto in cui questi sono collocati.

Giugno 2015

Estate in arrivo così come la voglia di condividere i propri scatti con gli amici. Facebook lancia Moments, l’app che permette agli utenti di condividere le foto scattate in un preciso momento con tutte le persone che erano presenti, in un unico album in comune. Ma al via negli Stati Uniti anche i pagamenti via messenger. Twitter lancia l’autoplay dei video che si riprodurranno in automatico sulla timeline degli utenti.

Luglio 2015

Mentre per Instagram arrivano i trend per facilitare la ricerca dei contenuti e viene avviata anche la ricerca via desktop, Pinterest lancia negli Stati Uniti il tasto “Buy it”, per acquistare i prodotti direttamente sul social network. Twitter inizia a gestire le campagne advertising in versione mobile mentre Facebook diventa la nona società, per capitalizzazione, quotata in borsa.

Agosto 2015

Facebook incoraggia gli utenti a sostenere le cause benefiche con il tasto “Dona ora” mentre Twitter rimuove il limite dei 140 caratteri per i messaggi diretti. Novità anche in casa Instagram con il tasto “compra ora” e le api per l’advertising.

Settembre 2015

Mese particolarmente produttivo e ricco di novità social che si apre con la polemica sulla possibile introduzione da parte di Facebook del tasto dislike. Rassicurati i più, Zuckerberg precisa che si tratta di empathy button per consentire agli utenti di esprimere le loro emozioni riguardo a post pubblicati.

Facebook video 360 gradi

Ma la vera novità riguarda i video, sia quelli a 360 gradi che i video profilo. Pinterest raggiunge in questo mese il traguardo del 100 milioni di utenti attivi nel mondo mentre Twitter introduce il “Who to follow” ovvero un suggerimento su chi seguire in base alle nostre preferenze

Ma per twitter non finisce qui, al via infatti, il restilyng dei pulsanti che da anni sono presenti all’interno dei siti web. Instagram stupisce tutti introducendo il formato rettangolare delle foto. Non più solo il classico quadrato che ci ha fatto innamorare. Anche per Linkedin novità in arrivo: l’instant messagging, per contattare e inviare messaggi a persone con cui non siamo ancora collegati.

LEGGI ANCHE: Una top ten dei marketing moments del 2015

Ottobre 2015

Dopo aver illuso tutti con un possibile tasto dislike, Facebook fa di più. Nel mese di ottobre Zuckerberg annuncia e presenta il progetto per fornire internet dallo spazio. La collaborazione con Eutelsat , uno dei maggiori operatori di telecomunicazioni satellitari al mondo, darà i propri frutti nel 2016.

Internet dallo spazio

Dal versante Twitter arriva invece Moments, il nuovo strumento per fare ordine nella marea di tweet e hashtag quotidiani. Mentre Instagram festeggia il traguardo dei 400 milioni di utenti attivi, Pinterest inaugura lo shopping personalizzato ovvero vedersi raccomandati vestiti e altri oggetti in base alla palette di colori pinnati più spesso.

Novembre 2015

La notizia del mese è sicuramente il cuore (like) di Twitter al posto della stella (preferiti). Molti i pareri discordanti , fatto sta che il cambiamento ha riscosso molto successo. Anche se non proprio in tema social, ma lo dobbiamo proprio citare: Google lancia AMP, ovvero Accelerated Mobile Pages, per consentire di velocizzare il caricamento dei contenuti soprattutto da mobile.

Su Pinterest è ora possibile utilizzare un nuovo strumento che offre un sistema di ricerca visiva, utile per rintracciare con più facilità un prodotto che si sta osservando potendolo così acquistare successivamente. Facebook introduce Music Stories e Notify.

Like on Twitter

Dicembre 2015

A segnare un ponte tra l’anno appena concluso e un 2016 già ricco di aspettative ci pensa Instagram che ha da poco annunciato il multi account. Ci aspettiamo che dal prossimo anno sarà possibile gestire più profili contemporaneamente. Twitter ha da poco confermato di voler sperimentare un nuovo formato di timeline in cui i tweet sono ordinati per rilevanza invece che in ordine cronologico inverso.

Linkedin, si rifà il trucco diventando un po’ più accessibile. Da qualche giorno, in alcuni Paesi è possibile avere più informazioni sulle compagnie in cui vorremmo lavorare, su chi vi lavora. Facebook lancia Professional Service per offrire una classifica suddivisa per categoria di business e per località, delle aziende e servizi locali e offre la possibilità di condividere le foto animate (“Live Photos”) che si possono scattare con gli iPhone 6.