Come ottimizzare i link interni di un sito web

Perché è così importante ottimizzare in termini di SEO i link interni?

Rosanna Crocco

Vice Editor Business Marketing @ NinjaMarketing

Anche i meno esperti sanno, ormai, che quando parliamo di web marketing non possiamo di certo trascurare l’ottimizzazione in termini di SEO, creare e gestire tutto ciò non è proprio un gioco da ragazzi.

Proprio per questo motivo, oggi, approfondiremo meglio dei punti che ti permetteranno di gestire correttamente i link interni tra le pagine. Chi leggendo un articolo su internet e/o visitando un sito non ha mai visto un collegamento ipertestuale? Credo nessuno.

Molti fattori concorrono ad influenzare il peso di un link e la sua importanza, come ad esempio il suo formato (se testuale o tramite immagine), la sua posizione nella pagina, la sua posizione relativa rispetto ad altri link presenti, ecc.

Un link interno orienta gli utenti ed il bot di Google nella navigazione delle pagine di un sito web.
Esistono due tipologie fondamentali di link interni: sitewide (globali, presenti nelle sidebar, nel top menu o nel footer) e quelli presenti solo nel corpo del singolo contenuto.
Sebbene l’orientamento generale dell’ottimizzazione dipenda dai primi, Google tiene molto in considerazione i secondi, perché sono, molto più, specifici.

Come strutturare i link interni

I link interni ad un sito dovrebbero essere strutturati secondo precisi criteri semantici, creando e valorizzando relazioni tra le pagine, in modo da permettere una facile navigazione, anche su più livelli, da parte dei visitatori.

Il processo per creare ottime strutture, può essere automatizzato ad esempio su WordPress attraverso un plugin come SEO Smart Links.

I link migliori sono quelli contestualizzati, che rappresentano un arricchimento per chi legge le tue pagine, offrendo ulteriori spunti di approfondimento e altre informazioni.Ricorda sempre di creare relazioni tra le pagine che rappresentino un valore aggiunto per i visitatori.

L’importante è tenere sempre presente che i link, compresi naturalmente anche quelli interni al sito, sono fondamentali per l’ottimizzazione SEO, ma ancor prima che dei motori di ricerca, devi sempre preoccuparti dei visitatori, e di offrire loro contenuti utili, di qualità, e facili da navigare. Solo così, sicuramente non sbaglierai!



Scritto da

Rosanna Crocco

Vice Editor Business Marketing @ NinjaMarketing

Classe 1987; cresce ad Acri, un paesino in provincia di Cosenza. Una Laurea in Economia Aziendale ed un Master in Marketing Management le permettono di studiare ed approfondire ... continua

Condividi questo articolo


Segui Umeka su Twitter .

Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it