The Vanishing of Ethan Carter: scopriamo insieme questo Mistery Game [RECENSIONE]

The Vanishing of Ethan Carter è uno spettacolo per gli occhi. Con una storia interessante e mai banale, e un gameplay rilassante adatto a tutte le età

Giovanni Amato

SEO Copywriter

Un horror game dal gusto retrò

Il panorama ludico attuale ci propina, spesso e volentieri, titoli sempre più simili tra di loro. The Astronauts, team di sviluppo di The Vanishing of Ethan Carter, abbatte il “piattume” delle più blasonate case produttrici con un titolo che ricorda le vecchie avventure grafiche dei primi anni ’90, coniugando la potenza di un motore grafico come l’Unreal Engine 3, ad una storia ben curata e un gameplay efficace. Il tutto ispirato da racconti di stampo lovecraftiano.

Un mistery game in prima persona che ha come punto di forza l’esplorazione e la ricerca.

“A narrative experience that does not hold your hand.”

Una lettera misteriosa. Un cliché che non disturba

In questa fantastica avventura giocherai nei panni di Paul Prospero, un detective specializzato nell’occulto che riceverà un’inquietante lettera da parte di un perfetto sconosciuto, Ethan Carter.

Da qui partirà la tua storia.

the vanishing of ethan carter

The Vanishing of Ethan Carter - Detective Paul Prospero

Alle porte di Red Creek Valley scoprirai la verità che si cela dietro la scomparsa del giovane Ethan e degli altri abitanti della vallata. Un mix di emozioni, tensione e suspense, che ti terrà incollato allo schermo fino alla fine.

Parlando di fine in effetti, l’unica nota dolente è la durata. Dalle 3 alle 5 ore circa per completare il gioco non sono abbastanza per gustarlo veramente a pieno ma è qualcosa su cui potrai benissimo soprassedere, considerando che gli sviluppatori hanno speso molto per rendere l’esperienza del giocatore un vero e proprio film interattivo.

L’Unreal Engine adempie perfettamente al compito, non deludendo le premesse fatte dal team di sviluppo.

Gameplay e Fotogrammetria, un binomio vincente

Il gameplay di The Vanishing of Ethan Carter è caratterizzato da un ritmo lento e narrativo. Non avrai a disposizione armi e non sarai coinvolto in nessun tipo di scontro per salvarti la pelle. Inoltre non avrai nessun indicatore a guidarti lungo la tua investigazione. Dovrai sempre guardarti attorno per captare i numerosi dettagli e indizi, o rischierai di perderti qualcosa lungo la strada.

Sarete tu, la natura e il tuo dono. Sì, hai letto bene. Paul Prospero ha un potere: vedere oltre la realtà delle cose… Non voglio dirti di più perché rischierei di spoilerare qualcosa. 😉

Un altro lato interessante del gameplay è l’assenza di tempi di caricamento. Dall’inizio della tua storia, fino al momento in cui concluderai il tuo cammino, sarà tutto una lunga passeggiata. Nessun loading screen che rischierebbe di interrompere l’immersività che un titolo del genere riesce a regalare.

the vanishing of ethan carter gameplay

The Vanishing of Ethan Carter - Screenshot

Questo anche grazie alle tecniche di fotogrammetria utilizzate per sviluppare gli elementi di gioco.

In 20 anni di onorata carriera in ambito videoludico, non avevo mai visto un ambiente di gioco così bello visivamente. Se sei cresciuto vicino alle Alpi riconoscerai ogni elemento. Dalle rocce agli alberi. Persino i cespugli e il sottobosco sembreranno reali ai tuoi occhi.

Se vuoi approfondire, ti consiglio di leggere l’interessante articolo “Visual Revolution of the Vanishing of Ethan Carter”, direttamente dal sito degli sviluppatori.

Soundtrack e considerazioni finali

Una nota di merito va anche alla colonna sonora. Sono rimasto ore ad ascoltarla fissando la schermata principale del gioco. Sono sicuro che succederà anche a te.

Il gioco è acquistabile tramite Steam o GOG al prezzo di € 18,99. Il mio consiglio è quello di comprarlo durante i numerosi saldi che queste piattaforme offrono. Non te ne pentirai affatto, credimi.

Uno spettacolo per gli occhi, una storia interessante e mai banale, e un gameplay rilassante adatto a tutte le età.  Su una scala da 1 a 10 un 8 è garantito, oltre che meritato!

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?

Scritto da

Giovanni Amato

SEO Copywriter

Classe 82, laureato in Filosofia e Scienze Etiche, da sempre appassionato dell'uomo, delle sue passioni, di ciò che lo emoziona e lo spaventa. Amante della scrittura creativa e ... continua

Condividi questo articolo


Segui Kubayashi .

Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it