Le 8 foto da non usare sul vostro profilo LinkedIn

Selfie, filtri e bicipiti. Tutti gli ingredienti da NON mettere nella vostra foto profilo professionale.

Quando si parla di foto del profilo su LinkedIn non si scherza. Se caricate un’immagine che non vi rappresenta o che non mostra il vostro volto, LinkedIn si riserva il diritto di cancellarla. Fate lo stesso errore per tre volte e strike, non avrete mai più la possibilità di impostarne una. Un errore – anzi, tre – che non gioverà alle vostre relazioni sulla piattaforma.

Il social network professionale da più di 300 milioni di iscritti è stato creato per essere usato in maniera – appunto – professionale. Vi aiuta a mettervi in contatto con colleghi del passato e del presente, con manager alla ricerca di un nuovo candidato, potenziali clienti e investitori, e altri contatti utili al vostro business. È per questo che il vostro profilo deve dare il benvenuto con uno scatto adeguato, che accolga un pubblico il più ampio possibile.

A questo fine oggi vi indicheremo gli 8 tipi di foto che non dovete usare su LinkedIn:

1 – Il selfie allo specchio

Questo dovrebbe valere per tutti i social, ma ancor di più su una piattaforma professionale. A nessuno interessa conoscere il pattern delle piastrelle del vostro bagno. Darete una cattiva impressione anche se siete nel vostro abito migliore. E anche fuori dal bagno e lontani dagli specchi, abbasso i selfie; sono scatti storti, troppo vicini e insomma… c’è un braccio che si protende verso l’obiettivo!

2 – 50 sfumature di Brannan

Evitate di ricoprire la vostra foto con un agglomerato di filtri. Penserete di migliorare la situazione, ma non farete altro che peggiorarla sul piano professionale. Scegliete uno scatto e lasciatelo pulito.

D’altronde non vorrete che la vostra candidatura passi in secondo piano per via di quella pelle gialla che vi mette la fiaschetta nel taschino della giacca.

3 – Sono così serio che odio la vita

Le foto segnaletiche lasciamole alle carceri americane. Non pubblicate una foto in cui sembrate la persona più seria o arrabbiata del mondo. Sul vostro profilo – come in ufficio – sfoggiate un sorriso amichevole, che inviti gli altri a relazionarsi con voi e che trasmetta fiducia ad un potenziale datore di lavoro.

4 – La sfocatura degna della quinta vodka

Non utilizzate una fotografia fuori fuoco per una rappresentazione professionale di voi stessi. Se proprio pensate che quello che avete scelto sia l’unico scatto degno del vostro profilo LinkedIn provate a salvarla con lo strumento Nitidezza di Photoshop; altrimenti, se si vedono troppi pixel o avete le sembianze di un Picasso, cercate di scattarne un’altra.

5 – Dalla testa ai piedi

Lasciamo la figura intera alle riprese cinematografiche. La vostra foto profilo deve rappresentare prima di tutto il vostro viso; non è importante dal punto di vista professionale se avete i bicipiti di The Rock. Il vostro busto è sufficiente.

E se proprio decidete di includere tutto il corpo, non usate uno scatto in cui state facendo qualcos’altro. Le foto di voi in spiaggia o dell’allenamento in cui cercavate di ottenere i bicipiti di cui sopra – mentre invece avevate le sembianze di Sheldon Cooper – usatele su Tinder.

6 – Non è un paese per gattini

Non importa quanto amiate gli animali, tenete i vostri cuccioli fuori dal vostro profilo LinkedIn. State cercando di vendere la vostra esperienza e, nonostante i gattini siano una potente arma di vendita, dovrete cercare di resistere alla tentazione e far sì che l’unica fonte di meraviglia siano le vostre capacità.

7 – Il taglio degno delle forbicine dell’Albero Azzurro

Prendete una foto, e tagliatela correttamente. Non tirate via una parte del vostro mento, un orecchio o – peggio ancora – una persona con cui eravate abbracciati. C’era qualcuno appoggiato appoggiato alla vostra faccia e ora c’è un lembo di pelle che arriva fino al bordo. Scegliete una foto in cui ci siete solo voi, mettete il vostro viso in centro, e non tagliate null’altro; nemmeno quel ciuffo alto 8 cm di cui vi sarete pentiti tra due anni.

8 – La sagoma di LinkedIn

Questo è per dirvi che dovete caricare una foto  profilo. Non lasciate la silhouette predefinita dal social, darete l’impressione di avere poca fiducia in voi stessi. Inoltre è provato: i profili senza immagini ricevono meno interazioni (ben 7 volte di meno).

Conclusioni

Gli ultimi consigli riguardano ciò che indossate e l’ambientazione. Scegliete una foto in cui non indossate abiti troppo informali, ma nemmeno troppo formali. Prendete in considerazione il settore nel quale cercate una posizione e indossate ciò che mettereste in una classica giornata di lavoro. Per quanto riguarda lo sfondo, scegliete qualcosa di neutrale. Come vi abbiamo indicato sopra, la spiaggia non è il contesto ideale per descrivervi professionalmente.

E voi, avete qualche consiglio per noi? Fatecelo sapere nei commenti!

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?