BOOMiO, l'app per condividere la musica in stile Snapchat

Espandere la raccolta musicale diventa un'attività social a tutti gli effetti, condivisa anche dalle etichette discografiche

Ascoltare musica dallo smartphone: fatto! Essere iscritti almeno a un social network: fatto!
E se le due cose si fondessero? E fossero direttamente disponibili sul vostro smartphone in un’app, per di più gratuita? Ecco BOOMiO.
Fin qui non sembrerebbe nulla di troppo diverso dal rinomato Spotify, o da altri simili.

LEGGI ANCHE: Ieri Snapchat, oggi Quickie: agli utenti piace privato

In realtà ciò che distingue BOOMiO dal resto e che ne diventa il nucleo fondamentale è la condivisione.

Condividi, ascolti, segui e BOOM!


BOOMiO consente di ascoltare musica dal suo catalogo solo una volta. Per accedere di nuovo al brano e ripetere l’ascolto è necessario acquistarlo o, ancora meglio, basta condividerlo con i propri amici sul network di BOOMiO (condivisione notificata anche su Facebook e Twitter). Un’attività di social listening che punta alla viralità dei brani ripercorrendo l’attività quotidiana e spontanea di condivisione da parte di milioni di persone.

Oltre a questo con BOOMiO si possono creare playlist, seguire gli amici, vedere quali artisti seguono a loro volta e ascoltare le loro canzoni, commentare, mettere “like”, condividere un numero illimitato di brani e addirittura chattare in tempo reale con i propri contatti per scambiare consigli musicali e ascoltare direttamente l’artista in questione.

Coming soon: sarà possibile seguire i nostri artisti preferiti, curiosare tra i loro ascolti ed essere i primi a condividere i nuovi brani!


Il primo passo è quello di registrarsi per creare un account con il proprio nome, scegliere un nome utente, inserire la propria data di nascita, l’indirizzo e-mail e la password, aggiungendo se si desidera una breve biografia e una foto.

Completata la configurazione, è possibile cercare le persone che conosciamo, invitare gli amici a partecipare, o semplicemente seguire estranei. Insomma niente di strano per chi frequenta i social network.

Prima di decidere se acquistare o condividere i brani, si può ascoltare la traccia per 20-30 secondi dopodiché si procede all’acquisto o alla condivisione. Quando si ascolta un brano, appare una sorta di conto alla rovescia e alla fine la bomba, che simboleggia la app, esplode emettendo adeguati effetti sonori, che ritornano ogni volta che qualcuno condivide una canzone con noi, poiché quando si condivide un brano si dice unboom “, e quando si condivide una playlist, si tratta di un “boomlist“…

Chissà se presto non entreranno anche questi termini nel nostro vocabolario, sorte comune a molte parole del mondo social!

BOOMiO: un’app per diffondere i nuovi talenti musicali

Insomma un’app pensata per veri appassionati di musica, una novità che cavalcando la nostra ormai abituale predisposizione alla condivisione e la potenziale viralità che ne potrebbe conseguire, piace molto alle etichette discografiche, le quali hanno dichiarato il loro supporto e autorizzato la presenza di moltissimi brani.

Senza dubbio questa app pensa alla promozione dei grandi artisti, che potranno promuovere direttamente i loro brani, ma anche agli artisti minori che incontrano non poche difficoltà nel promuovere la loro musica. BOOMiO sta lavorando per aggiungere una funzione che permetterebbe l’upload di brani da parte di artisti che non sono supportati da nessuna etichetta e così facendo mira a spianare la strada a chi vuole comunicare il proprio talento musicale e che dal supporto della “folla” potrebbe trarne grandi vantaggi, con alte probabilità di successo.

L’app è compatibile con Ipad, Ipod touch e Iphone e richiede iOS7 e successivi e attualmente è scaricabile gratuitamente soltanto dall’App Store USA (ma voi Ninja sapete già che non è impossibile scaricare un’app anche da store stranieri 😉 ). Lanciata a metà dicembre 2014 non ha ancora una vasta utenza, ma i fondatori si sono impegnati a firmare ulteriori accordi con altre etichette discografiche per superare i 20 milioni di brani disponibili e accrescere in breve tempo i fruitori!

In fondo, se la curiosità incombe, perché aspettare!?Provatela anche voi e fateci sapere nei commenti!



VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?