Showroomprive.com è il primo in Europa ad adottare i Bitcoin

Una scommessa sul futuro quella di Shoroomprive.com che si fa pioniere di tecniche di pagamento in Europa ed integra i Bitcoin come moneta di scambio.


DELL, Expedia e Overstock sono solo alcuni degli importanti nomi che, operando nel settore delle vendite online, hanno integrato ormai tra i loro servizi i bitcoin, la nuova moneta virtuale.
In Europa, il mercato europeo dei bitcoin non può dirsi completamente maturo, ma c’è comunque qualcuno che decide di scommettere sul futuro. Showroomprive.com è il primo sito in Europa a integrare nel proprio modello questa nuova soluzione di pagamento.

Cos’è Showroomprive.com

Showroomprive si definisce “tra i principali player delle vendite private online in Europa” infatti “distribuisce più di 1.500 marchi di moda per donna, uomo e bambino, accessori, arredi, decorazioni e prodotti per la casa, cosmetici e prodotti di bellezza, gastronomia, attrezzature sportive”.

Come portale è sempre stato molto avanzato in queste tematiche di pagamenti ed innovazioni di servizio, infatti nel 2013 si aggiudicò il primo premio al Netcomm eCommerce Award, come miglior sito di e-commerce italiano. Bitcoin, invece, è una moneta elettronica creata nel 2009 da un anonimo, conosciuto con lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto, che usa la tecnologia peer-to-peer per non operare con alcuna autorità centrale o banche. Già un anno fa, abbiamo parlato di cos’è e come funziona.

Perché Bitcoin

Showroomprive nel 2013 ha realizzato un fatturato di 350 milioni di euro, di cui il 40% proviene da dispositivi mobile (smartphone e tablet). In Italia, attualmente vanta più di 2 milioni di membri, ed ha sempre sostenuto una filosofia basata sull’innovazione e la flessibilità. Con i bitcoin, il sito compie un ulteriore passo avanti offrendo una nuova forma di risposta alle esigenze dei propri clienti.

“con l’implementazione dei bitcoin, abbiamo voluto testare l’approccio al cambiamento dirompente di questa nuova tecnologia nei sistemi di pagamento. Un servizio innovativo, che ha già avuto un certo successo negli Stati Uniti e dovrebbe diffondersi rapidamente anche in Europa.” – ha dichiarato Thierry Petit, co-CEO e co-fondatore di Showroomprive.com.

Il servizio per l’accettazione dei Bitcoin è al momendo disponibile solo sul sito olandese poiché è in versione di prova. Sono stati scelti i Paesi Bassi proprio per la loro vicinanza alle tematiche di innovazione monetaria. A breve però verrà implementato anche sul sito francese e, gradualmente, in tutti gli altri siti europei in cui è presente Showroomprive.com.

Showroomprive.com, bitcoin e Paymium

Per garantire una qualità del servizio ottimale, Showroomprive.com si avvale della collaborazione con Paymium, la società francese pioniera nei servizi Bitcoin. Paymium ha creato la piattaforma di scambio Bitcoin Euro Paymium.com e ad oggi offre anche soluzioni di accettazione per i commercianti, permettendo loro di accettare pagamenti in Bitcoin, evitando il rischi del cambio. Con il suo sistema di accettazione dei bitcoin, Paymium permetterà anche di convertirli in tutte le valute dei paesi in cui Showroomprive.com è presente.

Un’implementazione dei servizi dunque, ma anche un nuovo modo di fare business che precede tutti gli altri. Shoroomprive.com decide non solo di scommettere sul futuro ma anche di anticipare modelli e tendenze di consumo legandosi al destino dei Bitcoin. Ed ora c’è solo da chiedersi, quale sarà questo destino?