Henna Heals: un tatuaggio all'henné per far sentire più belle le donne con il cancro [INTERVISTA]

Un team di henné-artisr crea tatuaggi con l'henné per far sentire belle e sicure di sé le donne con il cancro

Henne Heals, associazione Canadesi di hennè-artist crea incredibili corone con decorazioni floreale, simboli religiosi e messaggi di speranza, tatuate con l’henné sulla testa di donne che hanno perso i capelli a causa della chemioterapia per aiutarle a superare la demoralizzazione che accompagna un momento tanto delicato.

L’henné – quello in polvere, non l’henné scuro creato con l’aggiunta di PPD ed illegale in diversi paesi tra cui Canada, USA e Australia – è un prodotto naturale che vanta origini lontanissime, utilizzato da più di 4.000 anni nelle culture islamiche, Indù, del mondo Arabo, dell’Africa e dell’India come decorazione e come benedizione durante la celebrazione di matrimoni, cerimonie pubbliche e religiose .

Incuriositi da questo progetto, abbiamo contattato Frances Darwing per farle alcune domande e avere maggiori informazioni.

Come è cominciata questa esperienza?

L’inspirazione è arrivata dopo una conferenza di un artista che usava l’hennè per creare quelle che chiamava “Henna Crowns”(corone di hennè) per pazienti con il cancro. Quando sono tornata in Canada  ho riunito quattro artisti e ho creato Henna Heals per fare la stessa cosa.

In cosa consiste il progetto?

Il nostro progetto intende dare potere/forza alle persone che hanno perso i capelli attraverso la creazione di corone di hennè personalizzate. Raccogliamo fondi nell’area di Toronto per finanziare le corone a persone che non possono permetterselo. Di solito una corona henné costa circa 120 dollari. Sono una forte sostenitrice del fatto che agli artisti debba essere pagato il loro valore, ma spesso le persone che si stanno sottoponendo alla chemioterapia non possono permettersi di pagare per la corona, così utilizziamo le donazioni della nostra attività di foundraising per pagare gli artisti.

Di recente abbiamo anche iniziato a indirizzare i nostri clienti ad artisti della loro zona con una buona reputazione.

In quale modo questo progetto aiuta le donne che soffrono di cancro a sentirsi meglio? Quali effetti ha questo progetto su di loro?

Penso che l’aspetto che favorisce maggiormente la guarigione è il modo in cui le persone intorno a te reagiscono. Invece di provare pena a causa della malattia, le persone sono sbalordite. Invece della pietà si riceve una forte energia positiva dalle persone che io penso è parte del processo di guarigione.

Quante donne che soffrono di cancro hanno preso parte a questo progetto?

Le corone di henné hanno un mercato di nicchia, ma sono una nicchia su una scala globale. Io non ho traccia delle corone di Hennè realizzate dagli artisti indipendenti, qui in Toronto abbiamo avuto circa 20 clienti che ci hanno richiesto una corona di Hennè. Grazie all’attenzione dei media abbiamo ricevuto molte più richieste, ma molte vengono dagli Stati Uniti e dall’Europa.

Quali sono le storie che ti hanno colpito maggiormente? Ci racconti un episodio che ti è rimasto impresso?

Ho incontrato una donna a cui avevano diagnosticato due diversi tipi di cancro. Nonostante uno di essi fosse incurabile lei era positiva ed incredibile. Abbiamo creato un film insieme e io per le prossime 12 settimane pubblicherò un episodio sulla nostra pagina Facebook.

Quali feedback avete raccolto dalle persone che soffrono di cancro e dal web?

Le persone pensano che sia una fantastica idea. Aiuta le donne a sentirsi più femminili.. Loro sono grate per avere la possibilità di fare un’esperienza come questa.

Da un punto di vista medico, quali sono gli effetti positivi per una persona che ha il cancro?

Da un punto di vista medico, l’henne ha davvero molte proprietà curative. È molto simile all’aloe vera nel senso che ha un effetto rinfrescante che può essere usato per le bruciature della pelle. Molte persone hanno alleviato gli effetti collaterali dei farmaci per il cancro al seno con l’henne.

I tatuaggi con l’henne sono pericolosi in qualche modo per le persone che hanno il cancro?

L’henne è un prodotto naturale, non può essere brevettato, così non si possono fare soldi da esso. A causa di questo ci sono pochi studi su l’henne ed i pazienti con il cancro, comunque i pochi che ci sono positivi. Come detto prima, aiuta ad alleviare gli effetti collaterali dei medicinali contro il cancro. È anche utilizzato come alternativa ad i tatuaggi permanenti se qualcuno ha bisogno di essere segnato per i trattamenti con le radiazioni. Poche persone sono allergiche all’henne, ma un artista deve sempre fare un piccolo test 48 ore prima. Molti artisti usano henne già pronto preso al negozio di alimentari, che contiene sostanze chimiche e conservanti e dovrebbe essere vietato. Anche peggio è l’henne nero, l’henne mischiato con tintura per capelli nera, che può causare serie bruciature e ferite. Ogni artista che realizza una corona di henne deve preparare la propria pasta con la polvere di henne, succo di limone (oppure acqua se la pelle del cliente è molto sensibile), zucchero e olio di lavanda che contiene meno del 1% di canfora. La canfora è tossica. Altri oli essenziali come l’olio di garofano, la pianta del tè e l’eucalipto sono di solito usati dagli artisti, possono turbare la pelle e non sono raccomandati.

Quale feedback avete raccolto dal mondo della medicina?

Sfortunatamente la scienza medica non può essere di molto aiuto perché sono stati fatti pochi studi sull’henne. Molti medici hanno familiarità con l’henne perché provengono da culture dove l’henne è considerato sicuro, molti altri non hanno familiarità e sono esitanti a parlarne.

Ultima domanda: progetti per il futuro?

Stiamo raccogliendo fondi per creare un sito dove i clienti possano entrare in contatto con artisti locali sicuri e di buona reputazione. È difficile andare avanti con una nicchia di mercato, così stiamo lavorando per dare ai nostri clienti tutte le conoscenze di cui hanno bisogno per trovare da soli artisti di cui fidarsi.  Stiamo raccogliendo le donazioni sul nostro sito: www.hennaheals.com

Image Credits:

Model – Munira; henna – Tarquin Singh; photography – Frances Darwin
Model – Maygan; henna – Olivia Darwin; photography – Katerina Shaverova
Model – K.; henna – Tarquin Singh; Photography – Tarquin Singh
Model – Diana; henna – Joanne Rumstein Ellis; photography – Katerina Shaverova
Model – M.; henna – Joanne Rumstein Ellis; photography – Frances Darwin
Model – Ashlyn; henna – Noofa Hannan; photography – Katerina Shaverova
Model – Karen; henna – Tarquin Singh; photography – Katerina Shaverova
Model – Melanie; henna – Tarquin Singh; photography – Katerina Shaverova
Model – Jennica; henna – Kyla Austin; photography – Katerina Shaverova
Model – Ana-Laura; henna – Tarquin Singh; photography – Katerina Shaverova
Model – Munira; henna: Tarquin Singh; photography – Frances Darwin
VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?