In Francia arriva il divieto di rispondere alle mail di lavoro dopo le 18

Interessante la novità che arriva dai cugini francesi: ma come sarà conciliabile con gli odierni ritmi di lavoro?

In Francia diventa illegale rispondere alle mail di lavoro dopo le 18

[Aggiornamento]

Il titolo si riferisce alla prima versione dell’accordo, poi modificato. Le ultime notizie parlano di una sorta di “incoraggiamento” a non controllare mail di lavoro dopo l’orario di ufficio, ma solo per alcuni lavoratori aderenti ad alcune sigle sindacali (e quindi non è attivo a livello nazionale).

Proprio così, avete letto bene. In Francia è stato siglato un accordo tra lavoratori e sigle sindacali che  ai primi di controllare e rispondere alle mail di lavoro oltre le 6 del pomeriggio.

Secondo l’accordo quindi i lavoratori non possono controllare le mail e sta al datore di lavoro garantire che non sentano la necessità di farlo.

La Francia non è il primo paese ad introdurre “divieti” del genere: in Germania ad esempio i datori di lavoro non possono contattare via telefono e/o mail i propri dipendenti (salvo casi eccezionali o di emergenza) dopo l’orario di lavoro.

Resta da vedere come far conciliare questo contratto di lavoro con aziende tipo Facebook e Google nelle rispettive sedi francesi. Attendiamo novità e intanto vi chiediamo: pensate sia un accordo giusto? Qual è il rapporto con il vostro datore di lavoro? Vi sentite spesso (o c’è un fitto scambio di email) anche dopo l’orario d’ufficio?

Commentate e fateci sapere.