5 idee low cost per fare local marketing

La visibilità è importante, ma un'azione di marketing deve innanzitutto incrementare i clienti. Ecco cinque cose che puoi fare per far crescere il fatturato senza grossi investimenti pubblicitari.

5 idee local marketing

Secondo Jeff Slutsky, co-autore di No BS Grassroots Marketing ed esperto di local business, molti imprenditori investono tempo e risorse in attività di marketing che accrescono la visibilità, solleticano il proprio ego, ma che non hanno un adeguato ritorno in termini economici.

Esistono invece alcune strategie low cost di sicuro successo che possono essere messe in atto soprattutto se si tratta di promuovere un business di tipo locale.

In linea generale, bisogna concentrarsi sul fare rete con le altre attività della zona, e poi, in seconda battuta, pensare ad attività di marketing ed eventi su più ampia scala.

Ecco 5 idee che l’esperto fornisce per promuovere un’attività locale.

#1 Strette di mano e biglietti da visita

“C’è questo nuovo incredibile social network che sta diventando davvero molto popolare ultimamente, una cosa rivoluzionaria chiamata incontra dal vivo le persone e parla con loro” – scrive scherzosamente Slutsky.

Che tu sia il proprietario dell’attività o il general manager fai in modo di presentarti almeno a 5 persone a settimana. Non c’è bisogno di grandi cerimonie, basta un semplice “Ciao, sono Mario, il proprietario della pizzeria in fondo alla strada. Volevo solo presentarmi. Dimmi una cosa: hai già provato la nostra pizza speciale ai quattro formaggi? È una nostra invenzione.”

Se la persona a cui ti sei presentato non è mai venuta da te, tira fuori il biglietto da visita e sul retro scrivigli un’offerta. Segna anche data e ora. Delle 250 persone che avrai incontrato nel corso dell’anno, 150 probabilmente ti faranno visita per usare il coupon e 50 diventeranno tuoi clienti abituali. Se ci pensi, si tratta di un aumento significativo delle vendite senza nessun investimento pubblicitario.

#2 Fai offerte in collaborazione con altri commercianti della zona

È tempo di fare rete e aiutarsi a vicenda. Dai alle attività della zona la possibilità di regalare ai propri clienti dei coupon sconto relativi alla tua attività. In questo modo avrai pubblicità gratuita e i tuoi partner saranno contenti di offrire ai propri clienti un vantaggio.

#3 Tratta i lavoratori della zona come dei VIP

5 idee low cost per il local_business
Si è aperta una grande azienda con tanti dipendenti vicino a te? Cogli al volo l’occasione. Offrire uno sconto ai lavoratori che mostrano il loro badge potrebbe sembrare la soluzione migliore, ma spesso non funziona perché solo i dipendenti che sono già tuoi clienti ne trarrebbero vantaggio. E invece devi puntare ad intercettare nuovi clienti. È più efficace, quindi, convincere l’azienda stessa a distribuire VIP card ad ognuno dei suoi lavoratori.

La maggior pare di essi metterà la tua card nel portafogli o nella borsa e poi deciderà se darti una possibilità. In genere dovresti offrire uno sconto o un’offerta per un intervallo di tempo abbastanza ampio che va dai 30 ai 60 giorni. Un ristorante, per esempio, può offrire uno sconto del 20% o il dessert gratis. Un fotografo può vendere le foto di un formato più grande al costo di quello più piccolo.

#4 Sfrutta ogni situazione per avere un ritorno

Ti è mai capitata l’occasione di fornire prodotti o servizi a un gruppo di persone che di solito non sono tuoi clienti? Poniamo tu abbia un ristorante e che tu debba curare il catering per un evento, oppure un negozio di t-shirt a cui un importante locale ha commissionato 200 t-shirt per un evento estivo. La tua azienda fornirà prodotti e servizi agli ignari partecipanti di questi eventi. Perché non farglielo sapere? Ognuna di queste persone potrebbe diventare tuo cliente diretto.

Per esempio, oltre al catering, potresti regalare ad ognuno un coupon sconto. Molti spenderanno il coupon e non ti faranno più visita, ma altri potrebbero essere colpiti dal tuo servizio e diventare clienti abituali.

#5 Supporta le raccolte fondi della tua zona

5 idee low cost local marketing

Per dimostrare l’importanza di partecipare attivamente agli eventi della propria zona, Slutsky racconta la storia di uno dei suoi clienti a cui ha dato una mano per espandere il suo business.

Questa persona possedeva un ristorante e una volta fu avvicinato da un volontario che gli diede un invito per un’asta di beneficenza. Si scoprì che all’evento erano attese circa 400 persone. Non male per un evento di questo genere. Così Slutsky decise di creare dei coupon da consegnare a tutti gli invitati. Su ogni biglietto c’era scritto che sarebbero stati donati 5 dollari per ogni 10 dollari spesi nel ristorante del cliente di Slutsky.

Furono riscattati 135 coupon. L’iniziativa fruttò un incasso extra di 710 dollari e di colpo il ristorante conquistò una dozzina di nuovi clienti abituali per un valore di 1.800 dollari di incasso in più all’anno. Il cliente di Slutsky si costruì una buona reputazione nel quartiere e, soprattutto, intercettò nuovi clienti.

Come si vede, queste strategie non richiedono troppo tempo, costano poco e soprattutto generano business facendo leva sull’appeal del prodotto invece che su grandi investimenti in pubblicità che magari si perdono nel tentativo di attirare un pubblico distante e disperso.

Ci sono i costi relativi ai prodotti regalati o venduti in offerta, è vero, ma il rischio che ci si assume è in ogni caso contenuto, perché le persone sono sempre molto propense a comprare qualcosa se realizzano la possibilità di un risparmio.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?