TechCrunch Italy, tra ospiti internazionali e startupper europei [GIORNO 1]

Renaud Visage di Eventbrite, Benedetta Arese Lucini di Uber e Paddy Copsgrave, creatore del F.ounders Forum e del Web Summit ci hanno raccontano i pro e i contro del fare startup in Europa.


Si è appena conclusa la prima giornata dell’evento più atteso dell’anno dalle startup nazionali: TechCrunch Italy, organizzato da TechCrunch e Populis.

Ninja Marketing vi racconta l’atmosfera della giornata in qualità di tech partner dell’evento.

Gli organizzatori Marco Montemagno e Luca Ascani, insieme all’editor at large TechCrunch Mike Butcher, hanno presentano ospiti italiani ed internazionali che si sono succeduti sul palco a ritmi serrati.

La giornata è iniziata con loro e Jordan Crook, di TechCrunch New York, che hanno ceduto la parola a Giovanna Melandri, “padrona di casa” del bellissimo Maxxi Museum che ha ospitato l’evento.

Tra i tanti speaker, ricordiamo Renaud Visage di EventbriteRenaud Visage di Eventbrite, Amelia Showalter (responsabile dell’email marketing per la campagna di rielezione di Barack Obama) e Benedetta Arese Lucini, general manager di Uber, mezzo di trasporto ufficiale dell’evento. Benedetta ha commentato i recenti problemi affrontati dall’azienda in Italia, mentre i driver di San Francisco – con l’incremento di business dettato da Uber, riescono ora a permettersi di poter mandare i figli a Stanford.

Uno dei panel piu seguiti e apprezzati è stato quello con Zaryn Dentzel, co-founder di Tuenti, e Paddy Cosgrave, creatore del F.ounders Forum e del Web Summit. I due ospiti hanno detto la loro sul fare startup in Europa, fornendo un punto di vista sicuramente interessante. Pur essendo entrambi molto positivi sul futuro del business in Europa, Zaryn ha affermato che nel vecchio continente la più grande sfida da affrontare è di natura psicologica.

Dopo di loro, Renato Soru di Tiscali e Max Ciociola di Musixmatch che ha conquistato la platea con un susseguirsi di battute: la sua prima vera startup? Sua figlia! Immancabile la mention all’affaire giornaliero di Guido Barilla.

Gli interventi dei relatori si sono alternati ai pitch delle startup, presenti anche con degli stand nella sala adiacente.

Domani ci aspetta un’altra giornata piena di incontri interessanti, compreso il workshop Ninja Academy la mattina. Mirko Pallera spiegherà Come progettare una startup contagiosa. Se siete al Maxxi non potete mancare!

Per adesso gustatevi la fotogallery del primo giorno, in attesa di foto più numerose dal secondo e ultimo giorno!

Foto di Daniele Albanese.
[nggallery id=45 template=”galleryview”]