Come impostare una social media strategy di successo

Alcuni consigli chiave per potersi preparare al meglio al mondo dei social media: i suoi linguaggi, i suoi ritmi, i suoi protagonisti.

Abbiamo parlato tantissime volte di quanto possano essere importanti i social media per un brand, spesso addirittura cruciali per il suo successo.

Proprio l’importanza della strumento necessita un approccio professionale. Non ci stancheremo mai di ripetere che i social media sono un’arma potentissima, ma come tutte le armi possono essere a doppio taglio.

Quasi tutte le aziende sono ormai presenti attivamente sui social media, e le poche che ancora non lo sono riflettono su come iniziare. Poche, però, hanno un’idea chiara di ciò che vogliono realizzare o di quali siano gli obiettivi che mirano a raggiungere.

Avere successo sui social media non vuol dire avere un gran numero di like o di follower. Avere successo sui social media vuol dire trasformare l’interazione in risultati misurabili. Vuol dire avere la capacità di massimizzare lo scambio con i propri utenti, ascoltandoli ed osservando il mercato da una posizione privilegiata, per creare opportunità concrete nel proprio core business. Vuol dire individuare gli influencer, e far sì che contribuiscano a trainare il vostro brand e le attività che vi ruotano attorno.

Con un può di fortuna di può arrivare ad avere una pagina con centinaia di migliaia di like, ma quel “capitale” va utilizzato per creare un ritorno concreto e misurabile, altrimenti resta uno spreco buono solo per passare il tempo. Ecco perché è fondamentale impostare una social media strategy chiara e definita, e attraverso alcuni semplici consigli potrete realizzarla anche voi.

Trovate il canale giusto

E’ impensabile che un’azienda, dalla più grande alla più piccola, abbia le risorse, il tempo o semplicemente le idee per sviluppare una presenza che funzioni davvero su tutti i social media esistenti.

Dovete trovare anzitutto il canale di comunicazione giusto che funzioni con il vostro pubblico di riferimento. Ragionate sulle risorse che avete a disposizione, su cosa il vostro target vi richiede maggiormente, dove stanno investendo i vostri principali competitor e agite di conseguenza. Non abbiate paura di osare, o di cambiare le regole, ma non agite a cuor leggero: tutto parte da questa scelta.

Fate sentire la vostra voce

Molti brand spesso commettono il terribile errore di trattare i social media come un canale di comunicazione tradizionale. Nulla uccide di più l’interazione con i propri utenti della spersonalizzazione del brand, in particolare sui social media dove il successo si gioca proprio su un livello prettamente emozionale.

Le aziende che riescono ad ottenere il massimo dalle proprie strategie sui social sono quelle che creano un dialogo personale con i propri utenti, e che sanno far esaltare la propria unicità e personalità. Anche in questo caso mantenetevi coerenti con il prodotto che proponete, ma siate umani! Creerete così un legame unico con i vostri utenti che vi porterà un sicuro riscontro.

Regolate la vostra presenza on line

Siate attivi, ma non iperattivi. A nessuno piace il conoscente che prova a tutti i costi ad inserirsi in ogni conversazione in qualsiasi momento.

Da questo punto di vista i social media non danno scampo: tenetevi fuori da tematiche non in linea con la vostra “frequenza”, dosate le parole ma quando siete nel vivo del dialogo non lesinate quantità (e qualità) degli interventi.

Siate preparati

Quando siete nel vostro negozio, o nella vostra azienda, in ogni contatto con il pubblico c’è preparazione, esperienza, competenza e professionalità. Lo stesso deve accadere on line, e per far sì che sia possibile è necessario imparare come si ragiona in questo ambiente.

Per prepararvi al meglio, prima di agire, ascoltate le conversazioni da più fonti (clienti, competitor, settori collegati). Valutate quelle in cui potreste trovare un vostro spazio. Potete aiutarvi con strumenti di monitoraggio come Google Alert, ma l’ideale è “sempre scendere in campo”: visitate forum e spazi di discussione (anche relativi ad aziende concorrenti), leggete molto, intervenite “anonimamente” per pesare le reazioni alle vostre parole. Sarà un investimento di tempo prezioso.

Passate poi ad identificare gli influencer, che saranno le figure chiave necessarie per amplificare il vostro messaggio e per avere un’immediata percezione di come lo stesso viene percepito. Anche in questo caso ci sono risorse on line come Followerwonk che possono dare un grande aiuto.

Una volta che avrete imparato a muovervi in questo “spazio sociale” e a padroneggiare i suoi strumenti sarete pronti ad investire tempo, denaro e speranze in un’attività di social media marketing di alto profilo, che vi consentirà di intraprendere azioni misurabili ed in linea con gli obiettivi aziendali.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?