Mobilizing The12th Man, l'app che ha riportato i tifosi allo stadio

Grazie a questa app 93mila tifosi in Tunisia hanno tifato a distanza la loro squadra del cuore

Due anni dopo la Primavera Araba, la tensione in Tunisia è rimasta: le autorità locali per evitare conflitti hanno vietato l’accesso agli stadi durante le partite della Tunisian Ligue Professionelle, la coppa nazionale di calcio. Il calcio, che dovrebbe essere un momento di svago e di emozione, in quel paese può esser l’occasione per disordini e atti di terrorismo.

Per noi italiani il calcio è lo sport nazionale, eppure possiamo solo minimamente immaginare cosa significa una restrizione della libertà di questo tipo, che è il segnale di un paese profondamente ferito. Pensate inoltre a quanto possa esser triste non soltanto per i tifosi ma anche per gli atleti in campo non avere il sostegno dei propri tifosi.

Mobilizing The 12th Man riporta i tifosi tunisini allo stadio

Memac Ogilvy Tunis, la sede tunisina del gruppo Ogilvy & Mather ha realizzato  l’app “Mobilizing The 12th Man in collaborazione con la squadra di calcio CS Hammam-Lif che a marzo 2013, prima del match cruciale della stagione, aveva bisogno di tutto il sostegno dei suoi tifosi.

I tifosi, senza essere presenti fisicamente nello stadio, grazie a questa app hanno potuto far sentire alla loro squadra tutto il loro sostegno. Come? L’app ha connesso ogni tifoso a 40 altoparlanti giganti posizionati all’interno dello stadio durante la partita: a quel punto al tifoso bastava fare touch sullo schermo per trasformare quel tocco in un potente tifo da stadio trasmesso dagli altoparlanti!

Guardate il video per capire la potenza di questa iniziativa, che ha coinvolto migliaia di utenti!

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=7I19UQP-26Q&feature=youtu.be’]

93mila fan via Mobile!

Grazie all’applicazione, lo stadio che normalmente ha una capacità di 12 mila persone ha potuto ospitare  più di 93mila fan, creando un risultato agghiacciante e anche con lo stadio vuoto, il suono ha “preso campo”, ed i giocatori hanno trovato il sostegno di cui avevano bisogno per andare avanti, vincendo la partita per 1-0.

L’app e la campagna promozionale che vi è dietro ha ottenuto ben 7 Leoni a Cannes, cinque d’argento e due di bronzo.

Ci saranno ovviamente molti possibili sviluppi futuri per questa applicazione, anche in altri contesti: ma quello che ci preme più credere è che ancora una volta la tecnologia può essere lo strumento per creare valore ed emozione.