Cinzia Your Skin Friend, il fake brandizzato che diventa un successo [VIDEO]

Un brand farmaceutico italiano ha trovato un modo brillante per sfruttare a proprio vantaggio il successo dei tutorial online dedicati a bellezza e make up.

Probabilmente anche voi Ninjette ne avrete seguito qualcuno per carpire qualche piccolo trucco per sistemare la vostra pelle: i tutorial online dedicati a beauty e skincare oramai non si contano più. Ma ogni 10 che avete visto, quanti erano davvero buoni? Siete capitate, ad esempio, sul canale di CinziaxlaPelle, la youtuber che propone trattamenti alla pizza e al polpo?

Ok, è ovviamente un fake, ma assolutamente ben riuscito (anche perché di personaggi improbabili, se non improponibili, YouTube è pieno, quindi la premessa di plausibilità non è venuta a mancare). Ma soprattutto ben congegnato ed efficace: il personaggio di Cinzia è infatti opera di IDI Farmaceutici, azienda italiana del settore derma-farmacologico, che ha improntato questa campagna per creare consapevolezza attorno all’importanza di uno screening professionale del problemi della pelle, nonché sugli effetti indesiderati di cure fai da te spesso troppo naive.

E se c’è un canale perfetto per raggiungere le giovani donne in cerca di consigli dermatologici e di bellezza, quello è YouTube. Il video che trovate in fondo al post riassume i dati di questa eccellente case history: a quanto risulta dai numeri, il 31% delle italiane tra i 18 e i 45 anni sembra intenzionata ad acquistare prodotti per la pelle senza previo consulto di uno specialista, ma direttamente su Internet dove, inevitabilmente, non sempre è facile distinguere tra buona e cattiva (ma soprattutto utile ed affidabile) informazione.

Ecco allora comparire sul tubo e sui social Cinzia, che per settimane ha dispensato strambi consigli catturando l’attenzione non solo di migliaia di utenti, ma anche dei media. A questa prima fase ‘non brandizzata’ è dunque seguito il disvelamento dell’azienda, che tramite tab su Facebook, annotazioni sui video e altri strumenti online ha messo a disposizione delle consumatrici un servizio di prenotazione di un controllo gratuito della pelle.

I risultati in numeri? Il traffico sul sito Dermaday è aumentato dell’80%, e le impression sono state più di 20 milioni, con più di un milione di visualizzazioni su YouTube e 3.340.000 utenti raggiunti tramite Facebook.