Besame Mucho: la violenza raccontata dagli abuser

Un documentario finanziato grazie al crowdfunding che parla della violenza sulle donne raccontata dal punto di vista degli abuser

Solitamente, nella nostra Sezione Social Media di Ninja Marketing, vi parliamo della creazione di relazioni tramite l’utilizzo dei Social Network. Oggi vogliamo presentarvi un progetto chiamato Besame Mucho, un progetto nato sul web, che sta crescendo proprio grazie alle reti sociali del web, ai mezzi di condivisione che permettono di abbattere le distanze geografiche.

Il progetto Besame Mucho si propone di creare un documentario che cercherà di delineare la figura dell’abuser, indagando e sviscerando ciò che sta dietro al comportamento violento. I lividi, i segni che la vittima designata è costretta a subire, rappresentano il culmine di una violenza che si è manifestata in altri differenti forme, come per esempio la forma verbale.

Spesso il carnefice è vittima al tempo stesso, vittima di un passato, di esperienze che hanno indelebilmente segnato la sua vita. Episodi di violenze inflitti in un periodo adoscenziale, traumi psicologici, pressioni sociali… Nessuno nasce abuser.

Possono esserci tante cause, con Besame Mucho si cercherà di delineare il profilo dell’abuser. Un piccolo ma grande passo verso quella che potrebbe essere la soluzione per porre fine al dolore silenzioso, con cui devono confrontarsi ogni giorno diverse persone di tutto il mondo.

In quel momento ho pensato che avrebbe avuto un attacco di amor proprio. Che avrebbe alzato la voce, che mi avrebbe ingiuriata o qualcosa del genere. Invece no: ha frignato. E poi ho avuto la conferma che, se poteva fare questo a se stesso, allora poteva fare a me qualsiasi cosa.

Parlare da soli, Andrès Neuman

Ecco il video promozionale:

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=Lrnma6b8WlQ’]

Chi c’è attualmente dietro a Besame Mucho e su quali social posso informarmi?

Sempre in contatto grazie ai social network e agli strumenti di lavoro che consentono di lavorare il remoto, nonostante siano in diverse parti del mondo:

Oltre al Blog, puoi trovare Besame Mucho sui canali social: 

Come posso contribuire alla realizzazione del documentario?

La campagna di raccolta fondi è iniziata il 18 marzo e continuerà per due mesi. Per portare a termine il progetto è stata scelta la piattaforma di crowdfounding Kickstarter su cui ognuno di noi può fare la propria donazione, in questo caso per Besame Mucho.

Buona fortuna Besame Mucho, che il potere dei social sia con voi! 😉

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?