Twitter lancia Vine ed entra nel mondo del video hosting [BREAKING NEWS]

Twitter cambia ancora, e questa volta lo fa con un’evoluzione veramente niente male: ad annunciarlo Jack Dorsey e lo staff, chiaramente in 140 caratteri:


La notizia è anche riportata sul blog ufficiale dell’azienda.

 

Che cos’è Vine? Un servizio di video hosting, disponibile per ora come app per iPhone e iPod Touch (potete scaricarlo gratuitamente sull’AppStore), acquisito lo scorso ottobre da Twitter, prima ancora di esser lanciato sul mercato. Un sistema interessante, che permette di produrre, hostare e vedere video di al massimo 6 secondi, in linea quindi con i volumi di contenuto immaginati per il microblogging (sul blog di Vine trovate qualche esempio, mentre qui trovate l’account ufficiale su Twitter).

Twitter quindi si apre al mondo dei video con una struttura proprietaria e in grado di completare anche questo gap rispetto al concorrente Facebook, il cui servizio di video hosting era già stato lanciato anni fa.

La nota curiosa dell’operazione, che sicuramente aumenterà ancora di più le possibilità creative degli utenti, è che Twitter abbia puntato su una piattaforma che rispettasse il format del social network. Video corti, veloci, modulabili, che potessero non esser altro che tweet sotto forma di immagini. Ancora una volta, è il contenuto a performare la piattaforma su cui andrà a finire, e non il contrario.

Avete già provato a “videotweetare”, amici Ninja? Che ne pensate?

ARTICOLI CORRELATI

Vine e Twitter: la vittoria del contenuto?

Vine: ecco i trending hashtag

Vine ha lanciato la nuova versione browser: ecco le novità

Social Network e fruizione del contenuto: come cambia il tempo della narrazione?

10 motivi per utilizzare Vine per un Brand

Commenta

adv
Master Online in Digital Marketing